Questura di Chieti

  • Piazza Umberto I - 66100 CHIETI ( Dove siamo)
  • telefono: 08713421
  • email: gab.quest.ch@pecps.poliziadistato.it

Denunciato a piede libero un trentasettenne teatino per illecito utilizzo di carta di pagamento.

Denunciato a piede libero un trentasettenne teatino per illecito utilizzo di carta di pagamento.

Gli agenti della  Squadra Volante della Questura di Chieti, diretti dal Vice Questore Aggiunto dott. Antonello Fratamico, hanno denunciato a piede libero un trentasettenne teatino per illecito utilizzo di carta di pagamento.

I fatti hanno avuto inizio nel momento in cui un uomo si era accorto di non avere più la propria carta bancomat nel portafogli, quindi aveva chiesto un estratto conto in banca per vedere se qualcuno l'avesse fraudolentemente utilizzata. Scopriva che erano stati effettuati, nei giorni immediatamente precedenti, 8 pagamenti di piccolo importo (da 3 a 25 euro), per un totale di circa 120 euro. Subito ha sporto denuncia alla Polizia di Stato e gli agenti delle Volanti, considerato che i pagamenti erano stati effettuati tutti utilizzando dei POS di esercizi commerciali siti in Chieti e Pescara, hanno provveduto immediatamente a fare degli accertamenti per individuare il colpevole.

E' stato utile il sistema di videosorveglianza di un supermercato cittadino per individuare l'autore,  raffrontando gli orari si nota chiaramente l'uomo che paga con il bancomat e si allontana con l'autovettura che aveva parcheggiato all'esterno del supermercato. Dal numero di targa dell'auto si è risaliti al proprietario e dal confronto della foto della sua patente di guida presente nelle banche dati, si è risaliti all'identità del soggetto. Si è notato anche che i pagamenti successivi a quello individuato erano avvenuti pochi minuti dopo in un esercizio commerciale vicino al supermercato. Infine altri due pagamenti erano avvenuti in un bar di Pescara, che, grazie ad un accertamento fiscale, si è poi scoperto essere il luogo di lavoro del colpevole.

Tutti i pagamenti erano stati effettuati per piccoli importi, fino a 25 euro, poiché solo tali somme possono essere negoziate in modalità "contactless", avvicinando la carta al POS senza utilizzare il PIN, di cui l'indagato non era in possesso.

Il giovane è stato denunciato a piede libero ai sensi dell'art. 493ter c.p. che prevede la pena della reclusione dal a 5 anni e la multa da 310 a 1550 euro.


30/05/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

21/09/2019 19:34:59