Questura di Caserta

  • Piazza della Prefettura, 5 - 81100 CASERTA ( Dove siamo)
  • telefono: 0823429111 - Centralino
  • email: dipps120.00F0@pecps.poliziadistato.it

POLIZIA DI STATO CATTURA LATITANTE

CONDIVIDI

POLIZIA DI STATO CATTURA LATITANTE

POLIZIA DI STATO CATTURA LATITANTE Continua, incessante, l'attività di contrasto alla criminalità posta in essere dagli uomini della Polizia di Stato. Dopo l'arresto dei giorni scorsi del "maradona serbo", gli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Castel Volturno, hanno assicurato alla giustizia un altro latitante. Questa volta, si tratta di una donna tale CASCELLA Antonietta, napoletana 55enne, anch'essa vecchia conoscenza delle Forze di Polizia e gravata da numerosissimi precedenti penali, soprattutto in tema di associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga. La CASCELLA, legata alle organizzazioni criminali camorristiche operanti nella zona di Secondigliano, era ricercata dal marzo dell'anno scorso, in quanto colpita da un provvedimento restrittivo emesso dall'A.G. di Napoli, poichè riconosciuta colpevole per reati di spaccio e traffico di droga, per i quali deve scontare la pena di anni 4, mesi 7 e gg. 18 di reclusione. La donna, già residente in Castel Volturno, una volta colpita dall'ordine aveva fatto perdere le tracce, ma la determinazione degli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Castel Volturno ha permesso di raccogliere una serie di notizie ed elementi che hanno consentito il suo rintraccio della stessa nel comune di Trentola Ducenta. A dare la svolta decisiva alle indagini sono stati i numerosi e scrupolosi servizi di pedinamento che gli Agenti hanno effettuato seguendo le tracce lasciate dalla latitante nell'area di competenza, che hanno condotto i poliziotti in Via IV Novembre a Trentola Ducenta. Una volta avuta la certezza della presenza della CASCELLA, gli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Castel Volturno, hanno fatto irruzione nell'appartamento ed inutile si è rivelato il tentativo della donna di impedire l'accesso sbarrando la porta in ferro. Gli agenti, infatti, dal posto hanno chiesto l'intervento del Vigili del Fuoco al ché la donna, vistasi scoperta, ha aperto e si è consegnata ai poliziotti. Una volta ultimate le formalità è stata condotta presso la casa circondariale di Pozzuoli
27/03/2015

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

22/05/2024 22:34:19