Questura di Caltanissetta

  • Via Catania 1 - 93100 CALTANISSETTA ( Dove siamo)
  • telefono: 093479111
  • email: dipps122.00F0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Operazione di polizia giudiziaria “San Valentino-Revenge “

CONDIVIDI

Durissimo colpo inflitto dalla Polizia di Stato ai boss di cosa nostra nissena

Lunedì 7 aprile u.s., i poliziotti della Squadra Mobile di Caltanissetta, diretta dalla d.ssa Marzia Giustolisi, in collaborazione con le Squadre Mobili di Udine, Potenza, L'aquila, Parma, Pesaro-Urbino, Milano, Perugia, Ascoli Piceno, Terni, Padova e Pavia hanno eseguito 12 ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal G.I.P. presso il Tribunale di Caltanissetta su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta, a carico di: Madonia Giuseppe, Barberi Alessandro Rinzivillo Antonio, Calcagno Salvatore, Burgio Salvatore, Minardi Vincenzo, Trubia Pasquale, Passaro Giovanni, Cammarata Pino e Vincenzo, La Rocca Francesco e Tasca Carmelo, tutti indagati a vario titolo per gli omicidi di: Vacirca Giuseppe (avvenuto a Niscemi il 18.08.1990); Campione Gaetano (avvenuto a Niscemi il 22.10.1990); Riggio Rocco Filippo (avvenuto a Caltagirone il 03.03.1992) e Pepi Francesco (avvenuto a Niscemi il 14.02.1989).

Le complesse indagini della S.C.O. della Squadra Mobile hanno consentito di ricostruire questi efferati delitti, commessi nei sanguinosi anni della guerra di mafia che imperversò nella provincia nissena ed anche in anni antecedenti, individuando i mandanti e gli esecutori materiali di essi.

I gravi fatti di sangue avvennero in gran parte nell'ambito della cruentissima contrapposizione, in atto negli anni novanta tra le due organizzazioni criminali di tipo mafioso denominate "cosa nostra" e "stidda", scaturita dal volere ciascuna consorteria di porre in essere la propria egemonia nella gestione relativa ai traffici illeciti sul territorio niscemese e limitrofo.

Occorre evidenziare, in modo particolare, che l'indagine costituisce, ancora una volta, il frutto di un metodo peculiare di raccolta ed incrocio di dati, volto alla individuazione degli autori di fatti omicidiari risalenti nel tempo, i così detti " cold case". Invero, attraverso la rilettura sistematica ed integrata di dichiarazioni di collaboratori di giustizia, rese anche in tempi diversi e lontani fra loro, incrociate agli atti di indagine svolti all'epoca dei fatti, rivitalizzati da significativi approfondimenti attuali, è stato possibile individuare i responsabili di gravi fatti di sangue che hanno sconvolto, nei decenni scorsi, i territori nisseni in oggetto.
08/04/2014

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/06/2024 14:24:28