Questura di Brescia

  • Via Botticelli n.2 - 25124 BRESCIA ( Dove siamo)
  • telefono: 03037441
  • email: Consultare "Orari e uffici"

Questura: nella giornata di ieri effettuati due arresti

CONDIVIDI

Per rapina aggravata un arresto e per spaccio delle sostanze stupefacenti l’altro.

E' avvenuto ieri pomeriggio alle 14.30 circa, ad opera degli agenti delle Volanti dell'U.P.G.S.P., l'arresto di un cittadino bresciano del 1960, , responsabile di rapina.

L'uomo, poco prima delle 14.00, armato di pistola e a volto scoperto, si è introdotto all'interno del supermercato "Penny Market" di via La mormora e, minacciando le cassiere, si è fatto da loro consegnare la cifra di circa €500.

Le donne, seppur spaventate, sono riuscite comunque a riferire all' operatore radio del 113 la targa parziale ed il modello della vettura, una Chevrolet Matiz, a bordo della quale l'uomo si è poi allontanato.

Diramata quindi la nota di ricerca alle Volanti, gli agenti impegnati nel controllo del territorio, hanno iniziato le ricerche dell'uomo.

In possesso della targa completa, ottenuta a seguito di accertamenti al terminale, i poliziotti sono riusciti ad identificare il responsabile della rapina che, a bordo della sua autovettura, era giunto nei pressi della sua abitazione nel quartiere San Polino.

Fermatolo per il controllo l'uomo, pluripregiudicato per reati predatori, ha da subito manifestato evidenti segni di nervosismo.

La sua perquisizione, resasi pertanto doverosa, ha portato al rinvenimento all'interno di una tasca del giubbino, della stessa cifra di denaro asportato dalle casse del supermercato.

Circa la provenienza del denaro, suddiviso in banconote di piccolo taglio e tutto "accartocciato", l'uomo non ha saputo dare spiegazioni agli agenti.

Condotto in Questura, identificato grazie anche all'esame incrociato delle immagini delle telecamere, è stato arrestato per rapina aggravata oltre che per possesso ingiustificato di armi o oggetti atti ad offendere.

Nella sua autovettura nessuna traccia della pistola utilizzata, ma due coltelli da cucina ed uno a serramanico, oltre che una mazza da baseball.

Sempre nel primo pomeriggio di ieri, gli agenti della Squadra Mobile, hanno effettuato un ulteriore arresto.

Impegnati in un servizio in borghese antidroga il fatto è avvenuto, alle ore 14.00 circa, nel piazzale antistante la Stazione.

A seguito di appostamento i poliziotti hanno notato dei movimenti sospetti che facevano presagire un'attività di spaccio in corso, ad opera di un cittadino straniero.

Controllato sia lui che le persone con le quali si accompagnava, i sospetti si sono rivelati fondatati.

Lo straniero, un cittadino nigeriano del 1979, è stato trovato in possesso di circa €400, tutti suddivisi in banconote di piccolo taglio.

Una donna italiana, notata mentre con fare sospetto procedeva ad uno scambio con lui, è stata invece trovata in possesso di un quantitativo di eroina pari a 0,37gr. oltre che di un pezzo di hashish del peso di 0,56 gr.

La stessa ha riferito agli agenti di aver acquistato la sostanza stupefacente dallo straniero, così come aveva già fatto anche in precedenza in altre occasioni.

L'uomo pertanto, condotto in Questura, è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Nella serata di ieri, alle ore 20.05 circa, una Volante dell'U.P.G.S.P., è intervenuta in via Boito a seguito di una segnalazione giunta in sala radio circa su lite in abitazione.

La richiedente, una donna ucraina del 1950, ha riferito agli agenti giunti sul posto che, poco prima, era stata minacciata di morte da una cittadina russa del 1979, ospite a casa sua con il marito, un cittadino moldavo del 1971, irregolare sul territorio.

La coppia, in stato di ebbrezza alcolica, è stata pertanto denunciata in stato di libertà: la donna per minacce e l'uomo per violazione delle norme sull'immigrazione.


25/02/2012

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/05/2024 06:39:32