Questura di Brescia

  • Via Botticelli n.2 - 25124 BRESCIA ( Dove siamo)
  • telefono: 03037441
  • email: Consultare "Orari e uffici"

Polizia di Stato: attività di controllo nella zona della Stazione Ferroviaria. Denunce e rimpatri.

CONDIVIDI
attività di controllo nella zona della Stazione Ferroviaria

La Polizia di Stato ha ulteriormente intensificato i controlli nell’area della Stazione Ferroviaria.

Negli ultimi mesi, il Questore ha disposto un aumento dei servizi di polizia che vengono svolti quotidianamente mediante un’azione preventiva e un’azione repressiva dei reati, soprattutto in materia di spaccio di sostanze stupefacenti e immigrazione irregolare.

Le pattuglie svolgono attività con posti di controllo e vigilanze appiedate, ma anche con personale in borghese e auto civetta.

L’obiettivo è quello di aumentare la sicurezza della zona con una presenza costante dello Stato, a tutela dei cittadini, dei lavoratori e dei turisti che ogni giorno frequentano la zona dello scalo ferroviario.

Nel corso dell’ultima settimana, solo nella zona esterna alla stazione ferroviaria, sono stati sottoposti a controllo di polizia circa 400 soggetti, molti dei quali già conosciuti dalle forze dell’ordine e con precedenti. 13 soggetti sono stati denunciati a vario titolo per reati di microspaccio, porto ingiustificato di coltelli ovvero perché irregolari sul territorio nazionale. 4 soggetti sono stati espulsi con accompagnamento coatto alla frontiera e imbarco su voli di rimpatrio, mentre ulteriori 4 soggetti sono stati accompagnati presso i Centri di Permanenza per i Rimpatri (C.P.R.) in attesa della pianificazione dei prossimi voli.

Tra i soggetti già rimpatriati:

  • due, quasi trentenni, risultavano avere violato due decreti di espulsione del Questore e annoveravano 3 condanne per reati in materia di stupefacenti;
  • uno, quarantacinquenne, era già stato espulso nel 2017 dopo la revoca del permesso di soggiorno per reati in materia di stupefacenti, rapina, minaccia, ingiuria e rissa. Rientrato irregolarmente sul territorio nazionale, è stato tratto in arresto e condannato a pena detentiva, al termine della quale è stato nuovamente espulso;
  • uno, ventenne, è risultato destinatario di decreto di espulsione perché irregolare ab origine sul territorio dello Stato.

I servizi, sia ordinari che straordinari, proseguiranno anche nelle prossime settimane e si concentreranno sugli obiettivi individuati tramite l’azione ordinaria di pronto intervento e controllo del territorio e tramite le segnalazioni che giungono da parte dei cittadini.

L’obiettivo, ancora una volta, accanto ai procedimenti giudiziari conseguenti agli arresti e alle denunce, sarà quello di applicare tutti gli strumenti che la Legge pone a diretta disposizione del Questore e della Polizia di Stato in materia di prevenzione per rendere ancora più effettiva l’azione di contrasto all’illegalità e per incrementare ulteriormente il senso di sicurezza di tutti i cittadini.

 

 


07/08/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

24/06/2024 05:10:19