Questura di Bolzano

  • Largo Giovanni Palatucci, 1 - Palatucci Platz, 1 - 39100 BOLZANO ( Dove siamo)
  • telefono: 0471.947.611
  • email: urp.quest.bz@pecps.poliziadistato.it

Commetteva da mesi atti osceni in Bressanone

CONDIVIDI

Identificato dalla Polizia il maniaco dei parcheggi

Gli agenti del Commissariato di Bressanone hanno denunciato un ferroviere di Bressanone, S.T. di 48 anni, per il reato di atti osceni e pubblicazioni e spettacoli osceni.

In particolare dopo aver ricevuto diverse denunce e segnalazioni in merito ad un uomo che , in diversi punti della città, importunava le donne con comportamenti osceni, i poliziotti del Commissariato iniziavano una serie di appostamenti in vari punti della città al fine di individuare l'autore. Il modus operandi cambiava, ma era alquanto fantasioso: in una occasione una giovane donna trovava un volantino con immagini pornografiche sul parabrezza dell'auto parcheggiata, salita in auto vedeva nello specchietto reflessa l'immagine di un individuo denudato, appeso per le braccia ai rami di un albero. Altre volte lasciava i propri liquidi organici sulla maniglia delle porte.

Le indagini si sono rilevate alquanto complicate, in quanto l'uomo si spostava repentinamente in diverse zone della città, in particolare in parchi e parcheggi, e colpiva solamente quando era sicuro di non essere visto da nessuno, scegliendo per caso le sue vittime, senza un pattern né di aspetto, né di età.

La svolta alle indagini è avvenuta quando gli agenti appostati presso il parcheggio della stazione, individuavano un uomo che dopo essere sceso da un treno in orario serale si era nascosto dietro una cabina dell'elettricità aspettando l'arrivo di una donna.

Il lavoro di osservazione da parte del Commissariato di Bressanone è proseguito per circa un mese, nel quale hanno avuto modo di verificare gli spostamenti dell'uomo, che con il proprio furgone si recava in particolare nei parcheggi della stazione e nel parco di via Prà delle Suore.

Durante tutto il periodo, l'uomo sembrava compiere dei veri e propri riti, quali incastrare pagine di giornali pornografici nei tergicristalli delle autovetture in sosta, masturbarsi completamente nudo nei luoghi che frequentava aspettando l'arrivo di qualche donna.

Dopo che alcune delle donne, che avevano denunciato gli atti subiti, hanno identificato il S.T.. come l'autore degli atti osceni, veniva effettuata una perquisizione presso l'abitazione dello stesso, dove veniva rinvenuto diverso materiale pornografico riconducibile alle indagini svolte.

Dato ciò, l'uomo è stato denunciato alle autorità per i reati di atti osceni e pubblicazioni e spettacoli osceni.


19/05/2010

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

26/01/2021 20:23:40