Questura di Bolzano

  • Largo Giovanni Palatucci, 1 - Palatucci Platz, 1 - 39100 BOLZANO ( Dove siamo)
  • telefono: 0471.947.611
  • email: dipps117.00F0@pecps.poliziadistato.it

Il Questore di Bolzano emette 6 DASPO URBANI nei confronti di 6 uomini responsabili di rissa presso un ristorante cocktail bar del capoluogo.

CONDIVIDI
Bolzano div anticr.

La Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Bolzano nei giorni scorsi ha notificato n° 6 D.A.C.U.R.  (Divieti di accesso a pubblici esercizi o locali di pubblico intrattenimento), emessi per motivi di ordine e sicurezza pubblica dal Questore di Bolzano Andrea Valentino nei confronti di altrettanti cittadini extracomunitari, di età compresa tra i 20 ed i 37 anni, residenti nel capoluogo atesino.

Gli stessi, in due occasioni ravvicinate, nelle notti del 26 e del 27 agosto 2023, si erano resi responsabili, presso un ristorante – cocktail bar di via Galilei a Bolzano e nelle immediate adiacenze, dei reati di rissa, porto abusivo di oggetti atti a offendere, minaccia aggravata, oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto di dare indicazioni circa la propria identità. Per entrambi gli episodi erano intervenute Volanti della Polizia di Stato che avevano denunciato i corrissanti all’Autorità Giudiziaria.

I 6 colpiti dai provvedimenti di prevenzione, pertanto, per 2 anni non potranno accedere al ristorante – cocktail bar teatro dei disordini né ad altri luoghi di intrattenimento ubicati nella stessa via e nelle vie adiacenti, né potranno stazionare nei dintorni. 

I D.A.C.U.R. emessi dal Questore di Bolzano sono denominati anche “DASPO Willy”. Si tratta di una misura di prevenzione disciplinata dal Decreto Legge 130/2020, che appunto prende il nome da Willy Monteiro Duarte, un ragazzo di 21 anni picchiato a morte la notte tra il 5 e il 6 settembre 2020 a Colleferro (Roma) da altri giovani mentre tentava di difendere un amico. 

Tale misura di prevenzione conferisce al Questore il potere di vietare l’accesso a locali di intrattenimento e pubblici servizi nei confronti di coloro che siano già noti per atti di violenza, di aggressioni e per coloro che abbiano riportato una o più denunce o una condanna non definitiva, nel corso degli ultimi tre anni, relativamente alla vendita o alla cessione di sostanze stupefacenti o psicotrope, per fatti commessi all’interno o nelle immediate vicinanze di scuole, plessi scolastici, sedi universitarie, locali pubblici o aperti al pubblico. 

L’attività di prevenzione non si esaurisce con l’adozione di provvedimenti di natura amministrativa: infatti, con l’inizio dei Mercatini di Natale, la conseguente massiccia presenza di turisti in tutto l’Alto Adige e come disposto dal Questore di Bolzano, è stato potenziato il dispositivo di controllo del territorio nel capoluogo, a Merano e Bressanone con servizi dedicati e con pattuglie di rinforzo inviati dal Dipartimento della P.S.

L’azione quotidiana ha portato in pochi giorni all’identificazione, in tutta la Provincia di circa 500 persone e il controllo amministrativo di decine di locali pubblici.

L’azione si è concentrata principalmente nelle zone dei tre centri abitati dove sono soliti stazionare soggetti potenzialmente pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica; in questo frangente l’intervento più significativo si è avuto a Bressanone dove tre cittadini marocchini sono stati denunciati per tentato furto in un noto esercizio commerciale del centro e uno di essi è stato anche deferito in stato di libertà per porto di coltello.

A Bolzano, invece, nel corso dei controlli un cittadino nigeriano di 32 anni è stato denunciato per essere stato sorpreso ai Giardini della Stazione con sette pasticche di Rivotril, un oppiaceo di cui è vietata la detenzione senza una prescrizione medica.

Il dispositivo di controllo del territorio verrà ulteriormente implementato in occasione del Ponte dell’Immacolata

 


05/12/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

15/04/2024 07:32:22