Questura di Bologna

  • Piazza Galileo Galilei, 7 - 40123 BOLOGNA ( Dove siamo)
  • telefono: 0516401111
  • fax: 0516401777
  • email:
    urp.quest.bo@pecps.poliziadistato.it gab.quest.bo@pecps.poliziadistato.it
    Per gli altri contatti:
    consultare "Orari e Uffici"

Operazione Outlaw

CONDIVIDI

Emesse dodici misure cautelari nei confronti di attivisti anarco- insurrezionalisti

Stamani, il dirigente della locale Digos, durante una conferenza tenuta presso la Procura ed alla presenza del Procuratore Generale della Repubblica Dott. Alfonso, ha riferito alla stampa l'esito di una complessa attività d'indagine che ha portato all'esecuzione di 12 misure cautelari, cinque in carcere per il reato di associazione a delinquere, aggravato in quanto commesso allo scopo di turbare l'ordine e la sicurezza pubblica, quattro dell'obbligo di dimora nei comuni di residenza e tre del divieto di dimora nel comune di Bologna nei confronti di attivisti anarco-insurrezionali, frequentatori del circolo bolognese "Fuoriluogo".

La vasta operazione degli uomini della Digos, coordinati dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, ha avuto inizio alla fine del 2006 con l'apertura del circolo dove gli anarchici insurrezionalisti ed ambientalisti si davano appuntamento, facendolo diventare centro di interesse nazionale per incontri legati a tematiche politiche, sfruttate in ragione delle loro azioni.

Nonostante le difficoltà investigative per identificare questi uomini, l'attività degli agenti, grazie al loro grande impegno, fatto di pedinamenti e costanti controlli agli obbiettivi sensibili ed al grosso dispendio di risorse tecnologiche, ha portato alla loro individuazione, scoprendo che per organizzare le azioni delittuose, dal semplice danneggiamento al vero e proprio attentato, utilizzavano, tra l'altro, un "blog" denominato "Scheggia" ed un opuscolo mensile clandestino pubblicato in diverse città italiane.

I poliziotti hanno inoltre dato esecuzione al provvedimento di fermo di indiziato di delitto, sula base di una rilevante intercettazione telefonica e di un inequivocabile documento che lo colloca sulla scena del crimine, nei confronti di un esponente anarchico in relazione all'attentato perpetrato con l'utilizzo di quattro ordigni esplosivo/incendiari in danno della sede ENI di Bologna in data 29 marzo scorso.

Grazie all'operazione "Out law", in altre sedici città italiane sono in corso 60 perquisizioni svolte nei confronti di 27 anarchici del "Fuoriluogo" ed altri appartenenti ad ambienti anarchici nazionali risultati in collegamento con la compagine bolognese.


06/04/2011
(modificato il 07/04/2011)

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

21/09/2021 22:27:38