Questura di Belluno

  • Via Volontari della Libertà n.13 - 32100 BELLUNO ( Dove siamo)
  • telefono: 0437945511
  • fax: 0437945777
  • email: dipps112.00f0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Intervento della Polizia Stradale su fuga dopo incidente

CONDIVIDI
Pattuglia

Verso le ore 06.45 del 4 ottobre u.s., in corrispondenza dell’incrocio tra Viale Europa e Via S. Lorenzo, due agenti della Sezione Polizia Stradale di Belluno si trovavano nella propria auto privata diretti verso la sede di lavoro, quando notavano una autovettura gravemente danneggiata nella parte anteriore che percorreva la strada in senso opposto al loro. Insospettiti dalla circostanza che il traffico davanti a loro era insolitamente lento, ed intuito che che l’auto incrociata potesse essere rimasta coinvolta in un incidente che aveva causato quell’interruzione di traffico, e che la stessa si stesse dando alla fuga, senza esitare, invertivano il senso di marcia e si mettevano alla ricerca del veicolo in parola che in un primo momento riusciva a far perdere le sue tracce.

Sentita la sala operativa, veniva loro confermato che v’era stato un incidente con fuga di una delle auto coinvolte, per cui continuavano nelle ricerche, fin quando uno degli agenti notava sull’asfalto una evidente traccia di perdita d’olio, e seguendone la scia riuscivano infine a rinvenire l’auto danneggiata dalla quale in lontananza vedevano allontanarsi un soggetto di sesso maschile.

Dopo una veloce perlustrazione delle abitazioni lì insistenti, veniva udita la voce di un uomo il quale era intento in una animata discussione con altra persona alla quale stava raccontando a viva voce la dinamica dell’incidente poco prima avvenuto. 

Essendo a quel punto chiaro che l’uomo lì presente fosse proprio il conducente datosi alla fuga, si procedeva nei confronti dello stesso per l’identificazione e gli ulteriori accertamenti, dai quali emergeva che l’uomo, classe 1989, risultava positivo ad accertamento etilometrico (valore 2,02 grammi per litro, ossia ben 4 volte il limite consentito), che su di lui pendeva già un provvedimento di sospensione della patente di guida e che, come non bastasse, si era posto alla guida di un veicolo con revisione scaduta.

L’uomo è stato, quindi, deferito all’Autorità Giudiziaria per essersi posto alla guida di veicolo in stato di notevole ebbrezza con l’aggravante di avere provocato un incidente stradale ed essersi poi dato alla fuga, senza prestare soccorso alla controparte coinvolta nell’incidente, rimasta ferita, come accertato da altro equipaggio di Polizia Stradale parallelamente intervenuto. Per questa condotta, l’uomo rischia adesso, per la fuga, fino a tre anni di reclusione e, per la guida in stato di ebbrezza, fino a 12.000 euro di ammenda e fino a due anni di arresto, oltre alla revoca definitiva della patente di guida.

Il Comandante della Polizia Stradale di Belluno, dott. Salvatore Erich Atorino dichiara: “E’ incredibile come, dopo tutti gli episodi tragici che si sentono accadere, vi sia ancora qualche sconsiderato che agisce nella massima incoscienza, come nel caso in argomento dove, grazie al preziosissimo intervento dei colleghi, peraltro ancora più lodevole visto che erano fuori dal servizio, siamo riusciti a intercettare e sanzionare poi questa persona che è stata dunque deferita all’Autorità Giudiziaria. Purtroppo, abbiamo rilevato, il fenomeno delle fughe in caso di incidente è in sensibile aumento. Per questo, vorrei mandare un chiaro segnale a tutti coloro che pensano di fare i furbi. Le forze di polizia, oggigiorno, hanno delle possibilità molto elevate di rintracciare chi si dà alla fuga da incidenti, oltre che per la pronta risposta di intervento che fortunatamente, come si è visto nell’episodio in argomento, si riesce a dare in questi casi, per la presenza diffusa di sistemi di videosorveglianza, sia per la presenza su tante autovetture private di sistemi di telecamere. Bisogna sapere che chi scappa da un incidente rischia seriamente il carcere, specialmente se vi sono persone ferite e ancor di più se a causarlo è una persona in stato di ebbrezza alcolica o in stato di alterazione da sostanze stupefacenti. A questo proposito, voglio dire che i controlli della Polizia Stradale proseguiranno senza sosta, nella prospettiva di anticipare e prontamente fermare tutte le condotte rischiose per la sicurezza della circolazione, per la vita e la salute dei passeggeri dei veicoli che circolano sulle arterie della viabilità della Provincia di Belluno”.


07/10/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

14/07/2024 22:14:12