Questura di Belluno

  • Via Volontari della Libertà n.13 - 32100 BELLUNO ( Dove siamo)
  • telefono: 0437945511
  • fax: 0437945777
  • email: questore.bl@poliziadistato.it
  • facebook

Rilascio Passaporto

Passaporto

In aderenza alla vigente normativa europea viene rilasciato ai cittadini italiani da tutte le Questure in Italia ed all'estero dalle rappresentanze diplomatiche e consolari, un passaporto elettronico costituito da un libretto di 48 pagine a modello unificato. Tale libretto cartaceo è dotato di un microchip in copertina (ecco perché elettronico) che contiene le informazioni relative ai dati anagrafici, la foto e le impronte digitali del titolare. Per i minori la procedura prevede che vengano acquisite le impronte dal compimento dei 12 anni di età.

Come richiedere il passaporto

Gli utenti, dal compimento dei 12 anni ,  per richiedere il passaporto elettronico, devono necessariamente presentarsi presso gli uffici della Questura competente per residenza  per l’acquisizione delle impronte digitali e della firma e a  tal fine è necessario prenotare un appuntamento.

Prima del compimento del  12° anno non è richiesta l'acquisizione delle impronte digitali, pertanto la pratica potrà essere preventivamente legalizzata in Comune e poi spedita direttamente all'Ufficio Passaporti, ovvero  potrà essere presentata direttamente allo sportello dell’ufficio passaporti  e in tal caso, per evitare lunghe attese,  è necessario essere muniti di  relativa prenotazione.

Per prenotare un appuntamento

Per la prenotazione occorre utilizzare la cosiddetta ‘Agenda passaporto’ ovvero è sufficiente avere un semplice accesso ad internet e registrarsi al sito https://www.passaportonline.poliziadistato.it. Dopo la registrazione il sistema permette di accedere all’agenda degli appuntamenti dove potranno essere visualizzati i primi giorni liberi che potranno essere prenotati, secondo le personali esigenze (attenzione bisogna scegliere tra il modulo per i maggiorenni e quello per i minorenni).  Si raccomanda di aggiornare la pagina web con il tasto F5.

Il sistema non permette la registrazione da parte di un minore pertanto per ottenerne il passaporto un genitore deve registrarsi a proprio nome, o di quello dell'altro genitore, e prendere l'appuntamento che utilizzerà per il figlio/a. Tutto il resto deve essere a nome del minore (domanda per il passaporto e bollettino postale).  

 Al termine della prenotazione bisogna stampare la ricevuta, il modello 308 compilato e le  informazioni sulla documentazione che l’applicazione rilascia dopo la conferma dell’appuntamento,  che saranno presentate il giorno dell’appuntamento unitamente all’originale e a  una copia del proprio documento d’identità valido,  presso lo sportello dell’ufficio passaporti.

Coloro che invece non dispongono di una connessione Internet possono richiedere la prenotazione,  per il rilascio del passaporto, presso  i Comuni di residenza  portando con sé il documento di riconoscimento e il codice fiscale.

Nel caso di impossibilità a presentarsi allo sportello nel giorno prefissato, sarà necessario eliminare dall’agenda online la prenotazione.

Nel caso in cui  le prenotazioni fossero temporaneamente terminate, bisogna  tener conto che ogni settimana,  saranno resi disponibili ulteriori nuovi posti prenotabili fin da subito sempre su Agenda on-line.

Qualora invece l’utente ha urgenza di ottenere il documento, si potrà  utilizzare la funzionalità “Customer Satisfaction” che contiene l’apposito servizio di “richiesta di prenotazione anticipata”. Pertanto l’utente potrà richiedere l’anticipo del suo appuntamento giustificando e  successivamente documentando  il motivo dell’urgenza;  bisognerà, inoltre,  specificare   la data effettiva del viaggio, la destinazione e le giornate disponibili per presentare la domanda presso lo sportello dell’ufficio passaporti.  L’ufficio preposto invierà tramite mail la comunicazione e la data di anticipo appuntamento.

Chi intende richiedere il passaporto presso il luogo di domicilio e non presso quello di residenza, deve tenere presente che ci sono alcune condizioni ed in particolare la dimostrazione del domicilio o dimora in comune diverso da quello di residenza e le ragioni che giustifichino il perché non ci si rechi alla Questura di residenza per richiedere il passaporto. Soprattutto va considerato che si allungheranno i tempi di rilascio poiché lo stesso sarà subordinato al nulla osta al rilascio che dovrà essere richiesto alla Questura di residenza.  In questi casi non bisogna utilizzare l’agenda online (che è disponibile solo per i residenti) ma occorre inviare la richiesta di appuntamento,  specificando tutti i dati utili predetti  e allegando  la copia di un documento d’identità e del codice fiscale, utilizzando l’indirizzo mail questura.passaporti.bl@poliziadistato.it .

 Per maggiori  dettagli consultare il sito della  polizia di Stato  www.poliziadistato.it.

 

La documentazione da presentare:

  • La stampa della ricevuta e della modulistica  che viene inviata dal sistema dopo la registrazione e prenotazione  al sito Agenda passaporto.
  • Il modulo stampato della richiesta passaporto (attenzione a scegliere il modulo corretto tra quello per maggiorenni e minorenni)
  • un documento di riconoscimento valido ( n.b. portare con sé, oltre all'originale, anche un fotocopia del documento)
  • 2 foto formato tessera identiche e recenti (chi indossa occhiali da vista può tenerli purché le lenti siano non colorate e la montatura non alteri la fisionomia del volto - inoltre lo sfondo della foto deve essere bianco)
  • La ricevuta del pagamento a mezzo c/c di € 42.50 per il passaporto ordinario.  Il  versamento va effettuato esclusivamente mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del tesoro. La causale è: "importo per il rilascio del passaporto elettronico". Vi consigliamo di utilizzare i bollettini pre-compilati distribuiti dagli uffici postali.
  • Un contrassegno amministrativo da € 73,50 (da richiedere in una rivendita di valori bollati o tabaccaio)
     
  • Se si ha già un passaporto e se ne richiede uno nuovo a causa di deterioramento o scadenza di validità, con la documentazione deve essere consegnato il vecchio documento. In caso di richiesta di nuovo passaporto per smarrimento o furto deve essere presentata la relativa denuncia. A chi desidera riavere indietro il vecchio passaporto scaduto suggeriamo di farne domanda al momento della presentazione dell'stanza per ottenere il nuovo documento.

  • Si ricorda che le impronte digitali possono essere acquisite solo presso gli uffici della Polizia di Stato  e che sono trattenute solo per il tempo strettamente necessario alla lavorazione del documento. Poi una volta emesso sono cancellate.

Richiesta di passaporto se si è genitori di figli minori

Se si è genitore di figli minori per richiedere il proprio passaporto è necessario l'assenso dell'altro genitore. Non importa se coniugati, conviventi, separati, divorziati o genitori naturali.
L'altro genitore deve firmare l'assenso davanti al Pubblico Ufficiale (che autentica la firma) presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione.

Se l'altro genitore è impossibilitato a presentarsi per firmare l’atto di  assenso,  il richiedente del passaporto potrà allegare alla richiesta una  dichiarazione scritta  di assenso  firmata in originale ( vedi moduli preposti),  con la fotocopia del documento, del genitore assente.  Questa procedura è estesa a tutti i cittadini comunitari. Ribadiamo che tutto ciò è previsto dalla legge per la tutela dei minori.

 In mancanza dell'assenso si deve presentare l’autorizzazione del Giudice tutelare.

Richiesta di passaporto ordinario per minori

Per il rilascio del passaporto ai minori si dovrà utilizzare l'apposito modulo per minorenni contenente le generalità del minore e quelle dei genitori, che dovranno firmare  per l'assenso.

 La documentazione da allegare è la medesima del rilascio del passaporto per i maggiorenni. Analogamente, andranno rispettate tutte le condizioni previste in caso di mancata presenza di uno dei due coniugi all’atto della presentazione dell’istanza. 

Qualora uno dei genitori sia irreperibile o rifiuti di prestare l'assenso, sarà  necessario presentare l'Autorizzazione del Giudice Tutelare così come anche in caso di  affido esclusivo in quanto tale atto non determina il venir meno della potestà genitoriale dell'altro genitore.

Fino al 12° anno non compiuto, non è richiesta l'acquisizione delle impronte digitali. Pertanto la pratica potrà essere preventivamente autenticata in Comune e poi spedita direttamente all'Ufficio Passaporti.  Se avrà compiuto il 12° anno di età, il minore dovrà necessariamente essere presente per l'acquisizione delle impronte digitali e della firma. 


31/10/2018
(modificato il 08/11/2019)

17/11/2019 12:56:13