Questura di Asti

  • Corso XXV Aprile n.19 - 14100 ASTI ( Dove siamo)
  • telefono: 0141418111
  • fax: 0141418677
  • email: gab.quest.at@pecps.poliziadistato.it

Arrestato un cittadino rumeno per omicidio di un connazionale

Dopo lunghe e laboriose indagini condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Asti, coordinate dalla locale Procura della Repubblica, il responsabile di tale efferato gesto è stato assicurato alla giustizia.

Nei giorni scorsi personale di questa Squadra Mobile ha proceduto all'arresto di BOSTAN Vasile Ionel, nato l'1.1.1977 in Romania, ivi residente, in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Asti, su richiesta dei P.M. titolari dell'indagine, in quanto ritenuto responsabile dei reati di omicidio, aggravato dall'aver agito per motivi abietti o futili, lesioni personali aggravate, rissa aggravata, furto e danneggiamento pluriaggravati, quest'ultimi tre reati commessi in concorso con altri soggetti tutti già identificati ed indagati in stato libertà. I fatti risalgono alla nottata del 5 luglio u.s., durante la quale, a seguito di una rissa fra rumeni, avvenuta in questo Corso Casale 207, MIROS Florin Gheorghe veniva ripetutamente colpito dal BOSTAN con pugni, schiaffi e calci, con una ferocia ed aggressività tale da farlo cadere a terra e causargli uno stato di coma persistente. I soccorsi giunsero nella prima mattinata del giorno dopo, quando uno dei partecipanti alla rissa, amico della vittima, si recava a casa di quest'ultimo per sincerarsi delle sue condizioni e lo trovava riverso a terra in stato d'incoscienza. Dopo il suo ricovero al Pronto Soccorso di Asti, veniva trasportato con urgenza presso il Reparto di Rianimazione dell'ospedale civile di Alessandria, ove decedeva alle ore 5.30 del 22.7.2010, in conseguenza del gravissimo trauma cranico encefalico con ematomi vari, riportato in seguito ai plurimi colpi ricevuti. Durante la medesima nottata, l'arrestato s'impossessava anche del borsello di uno dei partecipanti alla rissa, il quale fuggiva nelle vie limitrofe lasciandolo incustodito sul suo ciclomotore, inoltre, rompeva la luce posteriore e la serratura del vano sottosella del predetto ciclomotore. Le immediate ed approfondite indagini avviate da personale della locale Squadra Mobile, permettevano di identificare ed indagare in stato di libertà i sei partecipanti alla rissa, tutti di nazionalità rumena, nonché di conoscere le pregresse vicende a causa delle quali la stessa era scaturita. In particolare, gli investigatori accertavano che l'arrestato e sua moglie avevano convissuto nell'abitazionedi MIROS Florin Gheorghe, ma a seguito di dissapori lasciavano l'appartamento. Successivamente, il MIROS chiedeva al BOSTAN la restituzione della lavatrice e di alcune suppellettili di cui lo stesso se ne era appropriato al momento del trasloco, scatenandone l'ira. Nella serata del 4.7.2010, poco dopo le ore 22.00, il BOSTAN, accompagnato da due connazionali, aggrediva una prima volta la vittima sotto casa. Poi, passata la mezzanotte, insieme ai due amici, a bordo di un'autovettura posta sotto sequestro dagli investigatori, si riportava nuovamente sul posto, ove s'incontrava con il MIROS Florin Gheorghe, che nel frattempo aveva fatto giungere anche alcuni suoi amici. Dall'incontro ne scaturiva una rissa, durante la quale i due amici del MIROS, subendo le conseguenze peggiori, fuggivano a piedi nelle vie limitrofe, mentre il BOSTAN continuava a colpire violentemente la vittima facendola cadere a terra. Poiché vi era fondato pericolo che l'indagato potesse rendersi irreperibile, al fine di dare esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere, gli investigatori, avviavano immediatamente le ricerche del BOSTAN, riuscendolo ad arrestare in una vigna di Montaldo Scarampi (AT). Data la personalità violenta dello stesso, gli operatori si appostavano nella vigna indicata, raggiungibile solo a piedi a causa delle condizioni del terreno collinare dovute alle precedenti piogge, sorprendendolo a bordo di un trattore cingolato e procedendo in modo tale da impedirgli ogni via di fuga. Dopo l'arresto il BOSTAN è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Asti.
30/09/2010

Gallerie

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

25/02/2020 04:07:59