Questura di Arezzo

  • Via Filippo Lippi snc - 52100 AREZZO ( Dove siamo)
  • telefono: 05754001
  • email: dipps107.00F0@pecps.poliziadistato.it

attività di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato

CONDIVIDI

L’attività di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato nella città di Arezzo.

Intensa attività nelle ultime 48 ore da parte della Polizia di Stato, con dei servizi mirati di controllo del territorio su tutto il capoluogo aretino.
In particolare, le pattuglie della Polizia di Stato, appartenenti alle Volanti della Questura di Arezzo ed al Reparto Prevenzione Crimine Toscana, hanno proceduto ad un serie di pattugliamenti, sia nel centro che nella periferia di Arezzo.

Una pattuglia della Sez. volanti è intervenuta per bloccare una lite sfociata a vie di fatto con uso di ombrelli come bastoni tra tre cittadini extracomunitari che sono stati fermati in Corso Italia ed accompagnati in Questura per essere poi denunciati per percosse.

Denunciate per taccheggio perpetrato ai danni di un esercizio commerciale di viale setteponti, F.G. e F.L., due sorelle aretine, rispettivamente del 58 e del 60, sorprese dall'addetta dell'antitaccheggio della struttura ad asportare della merce per un valore complessivo pari ad Euro 79.20. Sul posto, a seguito di richiesta al 113 da parte della dipendente dell'esercizio, una pattuglia della se.z Volanti della Questura di Arezzo, che ha prvveduto ad accompagnare le due donne in Questura per i necessari provvedimenti.

Una pattuglia della Polizia di Stato, appartenente al Reparto Prevenzione Crimine Toscana, durante il pattugliamento svolto nella scorsa serata volto alla tutela delle proprietà private e della quiete pubblica, ha sorpreso, in loc. Santa Firmina, P.I, rumeno del 1992, a bordo della propria autovettura, in possesso di gr. 3.1 di sostanza vegetale del tipo Marijuana e gr. 5.7 di Hashish. Il giovane, dopo il ritiro della patente di guida, è stato segnalato all' Autorità amministrativa ex art.75 dpr 309/90.

Denunciata per rifiuto di fornire le proprie generalità una cittadina somala, m.H. del 73, sorpresa a bordo di un autobus dal personale della Tiemme trasporti priva del titolo di viaggio. Su richiesta dagli addetti della azienda a bordo del mezzo pubblico, gli uomini della Sez. Volanti sono intervenuti in via B. Croce e, a fronte del pervicace rifiuto della donna a declinare le proprie generalità, hanno accompagnato la stessa per la denuncia di rifiuto di fornire le proprie generalità e la notifica, a cura del medesimo personale della Tiemme, del verbale della sanzione per l'utilizzo di mezzo pubblico senza biglietto.


04/02/2015

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

09/02/2023 14:25:27