Questura di Arezzo

  • Via Filippo Lippi snc - 52100 AREZZO ( Dove siamo)
  • telefono: 05754001
  • fax: 0575400477
  • email: gab.quest.ar@pecps.poliziadistato.it

LA POLIZIA DI STATO INDIVIDUA ARETINO AUTORE DI UNA TRUFFA ON – LINE

CONDIVIDI

LA POLIZIA DI STATO INDIVIDUA ARETINO AUTORE DI UNA TRUFFA ON – LINE

Un cittadino residente nell'aretino ha postato un annuncio su un noto portale on line per la vendita di un'autovettura Audi, mod. RS3, di cui non era proprietario, al costo di € 33.500,00, auto che poi non ha mai consegnato all'acquirente.

L'autovettura veniva acquistata, on line, da un cittadino francese titolare di una concessionaria automobilistica, il quale versava un acconto di € 4.500,00 e successivamente il saldo dell'importo previsto per la somma di € 29.000,00 mediante versamenti su un conto corrente bancario.

Le parti interessate si accordavano che la consegna del mezzo sarebbe avvenuta in una città della costa tirrenica, ma il venditore non si presentava alla consegna adducendo varie scuse e alle rimostranze dell'acquirente comunicava che avrebbe rimborsato la somma inviando varie e-mail che risultavano contraffatte e fornendo un codice Iban non veritiero.

Il cittadino francese, preso atto del raggiro ordito ai suoi danni, immediatamente sporgeva denuncia alla Polizia Postale e le successive indagini telematiche e di polizia consentivano di individuare il titolare dell'account e il beneficiario dei 35.000,00 versati sul conto di un cittadino residente nell'aretino che veniva rintracciato e deferito dagli specialisti della Polizia Postale stessa all'Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, per il reato contemplato dal'art. 640 C. P.


04/02/2015

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/11/2020 21:10:28