Questura di Arezzo

  • Via Filippo Lippi snc - 52100 AREZZO ( Dove siamo)
  • telefono: 05754001
  • email: dipps107.00F0@pecps.poliziadistato.it

L'attività di controllo della Polizia

CONDIVIDI

Di seguito si riportano gli interventi di particolare rilievo dell’attività relativa al

Di seguito si riportano gli interventi di particolare rilievo dell'attività relativa al controllo Territorio svolta dalla Polizia di Stato nella città di Arezzo nelle ultime 48 ore da parte della sez. Volanti, appartenenti all'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Arezzo. Nell'ambito dell'attività svolta dalla Polizia di Stato in tema di contrasto alla cessione di sostanze stupefacenti, si segnala l'intervento degli agenti della sez. Volanti in un esercizio commerciale nella zona di campo di Marte, in cui è stata ritrovata della sostanza stupefacente, ed indagato uno degli avventori per detenzione a fini di spaccio. In particolare, in seguito ad una segnalazione al numero di emergenza 113, in cui un cittadino segnalava una persona in procinto di assumere sostanza stupefacente in quel luogo, gli agenti della Polizia di Stato sono giunti sul posto, entrando nell'esercizio commerciale. All'interno, assicurata sotto un tavolino tramite del chewing gum, vi erano cinque confezioni di sostanza stupefacente, risultata essere eroina in seguito all' analisi operata dalla Polizia Scientifica. Gli uomini della Sez. Volanti hanno in tempi brevi identificato i vari avventori del bar ed individuato il probabile responsabile della detenzione a fini di spaccio della sostanza, che è stato deferito all'A.g. Sono in itinere ulteriori accertamenti sulla vicenda, anche per i relativi provvedimenti amministrativi nei confronti dell'esercizio commerciale. Nella mattinata gli Agenti della Sez. Volanti della Questura di Arezzo hanno deferito in stato di libertà B.A. pluripregiudicata, senza fissa dimora, per abbandono di minori. Un equipaggio della sez. Volanti è intervenuto, infatti, a seguito di richiesta al numero di emergenza 113, presso l'ingresso principale dell'ospedale S.Donato, dove era stata segnalata la donna succitata , in compagnia di B.A., sua sorella, anch'ella pluripregiudicata, entrambe sorprese dagli agenti in atteggiamento di accattonaggio molesto. Peraltro, gli agenti hanno proceduto all'identificazione ed all'allontanamento della donna dall'ospedale, dimorante in un camper in sosta nella zona, rilevando che ella si era allontanata dai suoi tre figli, tutti minori infraquattordicenni, omettendone la custodia. Per tali motivi, la donna è stata denunciata per abbandono di minori. Gli agenti della sez. Volanti della Questura di Arezzo hanno individuato i presunti responsabili di un furto di un portafoglio, sfociato in rapina impropria, ai danni di una maestra di un asilo nido di Arezzo: la giovane educatrice ed una sua collega hanno sorpreso il ladro quando era già in possesso del portafoglio di una delle due, che, per guadagnarsi la via di fuga, ha spintonato la giovane, correndo all'esterno dello spogliatoio in cui era stato sorpreso. Le due giovani si sono quindi recate in Questura e la loro accurata descrizione ha permesso agli agenti di risalire all'identità dei due probabili autori, che sono stati riconosciuti in foto dalle due educatrici. Gli autori, due giovani aretini pluripregiudicati, sono stati deferiti all'A.g. per rapina impropria. Gli agenti della sez. Volanti hanno denunciato per incauto acquisto di un mezzo agricolo cingolato, due italiani, F.A. e S.F., rei di aver acquistato un grosso trattore da un uomo che riferiva di essere conoscente del vero proprietario. Quest'ultimo si è rivolto alla Polizia con denuncia di furto alla mano, reclamando la restituzione del suo trattore Fiat, che nel frattempo aveva individuato in un podere. Gli agenti dopo gli accertamenti dovuti, hanno ricostruito la "vicenda contrattuale" e restituito il mezzo al proprietario, denunciando i due uomini per incauto acquisto. Ribaditi anche i servizi su strada: nella tarda serata di venerdì gli agenti della Sez. Volanti hanno elevato otto verbali a carico di donne, colte in attività di meretricio, durante dei controlli svolti in località Ripa di Olmo e San Zeno. Le donne, di nazionalità rumena e colombiana, sono state sanzionate in base al regolamento di polizia urbana n.43/2012. Peraltro, sono stati effettuati posti di controllo nelle arterie principali della città: in via Fiorentina, strada che continua ad essere attenzionata dalla Polizia di Stato al fine di prevenire pericoli alla circolazione stradale , è stato fermato A.C., pregiudicato, trovato in possesso di un oggetto atto ad offendere a bordo del suo veicolo, e pertanto denunciato ai sensi dell'art. 4 tulps, mentre durante un controllo su strada posto in essere nella zona ovest della Città è stato sottoposto a sequestro un ciclomotore sprovvisto di tagliando assicurativo e carta di circolazione.
12/04/2014

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/07/2024 17:53:29