Questura di Arezzo

  • Via Filippo Lippi snc - 52100 AREZZO ( Dove siamo)
  • telefono: 05754001
  • email: dipps107.00F0@pecps.poliziadistato.it

Arrestato P.G., del 1977, italiano, per rapina impropria

CONDIVIDI

Nell’ambito dell’attività di prevenzione e contrasto ai reati predatori, quotidianamente svolta da parte della Polizia di Stato...

Nell'ambito dell'attività di prevenzione e contrasto ai reati predatori, quotidianamente svolta da parte della Polizia di Stato, si riferisce di un intervento effettuato nel pomeriggio di ieri. Nello scorso pomeriggio, durante l'attività di controllo del territorio della città, svolta dall'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Arezzo, gli agenti della sez. Volanti hanno tratto in arresto P.G., del 1977, italiano, per rapina impropria di un tablet e denunciato per ricettazione di un telefono cellulare. Alle 16:30, due equipaggi delle Volanti, a seguito di telefonata al numero d'emergenza 113, sono intervenute in via Laschi, presso il cortile dello Studentato, ove un giovane aveva richiesto l'aiuto della Polizia per aver sorpreso nella propria camera un altro giovane, P.G., che stava portando via il suo Tablet, un ipad della Apple. Fondamentale la tempestiva segnalazione al 113 dell'uomo, che ha permesso agli agenti della sez. Volanti di arrivare in pochi minuti sul posto, cogliendo in flagranza di reato l'autore del gesto, che nel frattempo, discuteva animosamente con il proprietario del tablet ed iniziava una colluttazione; gli agenti hanno impedito che il reato venisse portato ad ulteriori conseguenze ed hanno tratto in arresto il P.G. per rapina impropria. Il tablet rubato è stato quindi riconsegnato dagli uomini della Volanti al proprietario, giunto nel frattempo presso gli uffici della Questura. Peraltro, l'intervento per rapina ha permesso agli agenti anche di individuare il responsabile di un altro reato, avvenuto il giorno precedente, riconducibile allo stesso soggetto, e risolto, quindi, in brevissimi tempi. Infatti, a seguito alla perquisizione personale successiva all'arresto per rapina, gli agenti hanno rinvenuto un telefono cellulare indosso al p.g. Gli operatori, in seguito ad accertamenti esperiti alla banca dati, hanno ricollegato il cellulare come provento di un altro episodio, denunciato il giorno prima, relativo al furto posto in essere da un giovane di un cellulare dello stesso tipo samsung all'interno di un esercizio commerciale del centro. Gli agenti della Polizia hanno quindi contattato i proprietari e restituito loro il maltolto. Per tale reato lo stesso soggetto è stato, quindi, anche denunciato per ricettazione. L'udienza di convalida si è tenuta nella mattinata odierna: il g.i.p., in attesa del rito del dibattimento, ha convalidato l'arresto effettuato da parte della Polizia e ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari per l'uomo, con la prescrizione di non allontanarsi dalla propria abitazione e di non comunicare con estranei.
22/01/2014

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

28/05/2024 18:57:54