Questura di Arezzo

  • Via Filippo Lippi snc - 52100 AREZZO ( Dove siamo)
  • telefono: 05754001
  • fax: 0575400477
  • email: gab.quest.ar@pecps.poliziadistato.it

Carta di soggiorno per i familiari del cittadino italiano o comunitario - Nuovo formato elettronico a partire dal 2 agosto 2021

CONDIVIDI

ENGLISH

Riferimenti normativi: Decreto Legislativo 6 febbraio 2007 n. 30 e successive modificazioni.

Sono familiari del cittadino dell’Unione: il coniuge/partner (unione registrata), i discendenti diretti di età inferiore a 21 anni o a carico e quelli del coniuge, gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge/partner (unione registrata).

La domanda si presenta trascorsi tre mesi dall’ingresso in Italia (o al termine del periodo di tempo autorizzato a fini turistici).

Con l'entrata in vigore del regolamento (UE) 2019/1157 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019 sono state introdotte nuove regole di sicurezza per i titoli di soggiorno rilasciati ai cittadini dell'Unione e ai loro familiari che esercitano il diritto di libera circolazione pertanto, a partire DAL 2 AGOSTO 2021, LA CARTA DI SOGGIORNO PER I FAMILIARI DEL CITTADINO ITALIANO O COMUNITARIO SARÀ RILASCIATA IN FORMATO ELETTRONICO.

La nuova carta di soggiorno elettronica avrà una validità di 5 anni per il primo rilascio e per i minori di 18 anni e una validità di 10 anni per gli adulti che hanno maturato il diritto al soggiorno permanente.

Il costo di produzione dei nuovi titoli di soggiorno in formato elettronico è di euro 30,46 da pagare mediante bollettino di conto corrente postale premarcato disponibile presso gli Uffici Postali con all'interno il servizio "Sportello Amico".  

DOCUMENTAZIONE OCCORRENTE PER IL PRIMO RILASCIO:
(L’ufficio si riserva di chiedere ulteriore documentazione se ritenuta necessaria)

a) Marca da bollo da € 16,00

b) 4 foto tessera (recenti e identiche)

c) Passaporto in corso di validità - nonché visto d’ingresso quando richiesto - in originale (da esibire) e in fotocopia (escluso le pagine in bianco)

d) Documento che attesti la qualità di familiare e, qualora richiesto, di familiare a carico

e) Dichiarazione di convivenza (e di mantenimento se il richiedente è a carico del cittadino dell’Unione) sottoscritta dal cittadino dell’Unione specificando l’indirizzo dell’abitazione corredata dall’attestato della richiesta di iscrizione anagrafica del cittadino dell’Unione. Se il cittadino dell’Unione è un cittadino italiano allegherà, in sostituzione dell’iscrizione anagrafica, la fotocopia di un proprio documento di identità in corso di validità

f) Dimostrazione di risorse economiche sufficienti ed aggiornate proprie o del cittadino dell’Unione se il richiedente è a suo carico

g) Per le carte di soggiorno emesse dopo il 2 agosto 2021: versamento di euro 30,46 da pagare mediante bollettino di conto corrente postale premarcato disponibile presso gli Uffici Postali con all'interno il servizio "Sportello Amico".

 

PARENTI CONVIVENTI DI CITTADINI ITALIANI ENTRO IL SECONDO GRADO DI PARENTELA

Ai parenti conviventi di CITTADINI ITALIANI, ENTRO IL SECONDO GRADO DI PARENTELA che, per il grado di parentela o per l’assenza di sufficienti risorse economiche o del requisito del carico familiare non possono richiedere la carta di soggiorno prevista dal Decreto legislativo n. 30/2007, potrà essere rilasciato un permesso di soggiorno elettronico. In tal caso, oltre alla documentazione sopra indicata per gli adulti sarà richiesto il pagamento di euro 70.46 (invece di 30,46) comprensivi del costo del formato elettronico e del relativo contributo. I bollettini premarcati per effettuare il versamento, sono disponibili presso gli uffici postali con il servizio "sportello amico”.  La ricevuta di pagamento va esibita al momento della presentazione della domanda. Si informa inoltre che, in caso di genitore ultrasessantacinquenne entrato in Italia dopo il 5 novembre 2008, per l'emissione del permesso di soggiorno elettronico è necessaria un'assicurazione sanitaria o altro titolo idoneo a garantire la copertura di tutti i rischi nel territorio nazionale o l'iscrizione al Servizio sanitario nazionale (per informazioni rivolgersi all'USL con la ricevuta della Questura); quando la copertura sanitaria è effettuata dopo la presentazione della richiesta del permesso di soggiorno, la dimostrazione dell'adempimento dovrà pervenire all'Ufficio Immigrazione nel minor tempo possibile.


 

Per la presentazione della domanda

richiedere un appuntamento tramite messaggio

al numero Whatsapp dell'Ufficio Immigrazione della Questura di Arezzo 351 91 34 939

 

Coloro che non utilizzano Whatsapp potranno richiedere un appuntamento

tramite gli ordinari canali telefonici: Contatti Uffici

 

 


 

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER IL RINNOVO AGGIORNAMENTO DI UNA PRECEDENTE CARTA DI SOGGIORNO:
(L’ufficio si riserva di chiedere ulteriore documentazione se ritenuta necessaria)

a) Marca da bollo da € 16,00

b) 4 foto tessera (recenti e identiche)

c) Passaporto in corso di validità in originale (da esibire) e in fotocopia (tutte le pagine con i dati, compreso quelle con i timbri d'ingresso/uscita)

d) Carta di soggiorno per familiari UE in scadenza

e) Documenti aggiornati relativi all'alloggio e alle risorse economiche

f) Per le carte di soggiorno emesse dopo il 2 agosto 2021: versamento di euro 30,46 da pagare mediante bollettino di conto corrente postale premarcato disponibile presso gli Uffici Postali con all'interno il servizio "Sportello Amico".

 

I residenti nei Comuni di Montevarchi, S. Giovanni Valdarno, Terranuova Bracciolini, Loro Ciuffenna, Castelfranco di Sopra, Pian di Scò, Cavriglia e Bucine, potranno presentare la domanda di rinnovo della carta di soggiorno anche presso il Commissariato di PS di Montevarchi negli orari di apertura al pubblico.

I residenti nei Comuni di Sansepolcro, Anghiari, Pieve Santo Stefano, Monterchi, Badia Tedalda, Sestino e Caprese Michelangelo potranno presentare la domanda di rinnovo della carta di soggiorno anche presso il Commissariato di PS di Sansepolcro negli orari di apertura al pubblico.

NOTA BENE: I parenti conviventi di cittadini ITALIANI, entro il secondo grado di parentela che, per il grado di parentela o per l’assenza di sufficienti risorse economiche o del requisito del carico familiare non possono richiedere la carta di soggiorno prevista dal Decreto legislativo n. 30/2007 alla scadenza del permesso di soggiorno elettronico, dovranno chiederne il rinnovo con l’apposito kit postale (V. “Tipologie di permessi / carte di soggiorno da richiedere compilando l’apposito kit da inviare tramite gli Uffici Postalihttps://questure.poliziadistato.it/it/Arezzo/articolo/110459492807b1876710083384).

 

Altre risorse:

Ritiro dei permessi e carte di soggiorno

Ufficio Immigrazione della Questura di Arezzo

Orari al Pubblico dei Commissariati di PS di Montevarchi e Sansepolcro

Il soggiorno in Italia per turismo / affari / studio di breve durata

Ospitalità a cittadini extracomunitari: adempimenti per i privati che, a qualsiasi titolo, forniscono l’alloggio

Banca dati sui visti d’ingresso (dal sito del Ministero Affari Esteri Italiano)

 

                                                                                                                                                    Home - modulistica e servizi
 


21/12/2017
(modificato il 13/07/2021)

03/08/2021 12:50:19