Questura di Arezzo

  • Via Filippo Lippi snc - 52100 AREZZO ( Dove siamo)
  • telefono: 05754001
  • fax: 0575400477
  • email: gab.quest.ar@pecps.poliziadistato.it

La Polizia di Stato ferma un soggetto sospetto all’interno del parcheggio Cadorna e lo trovano in possesso di sostanza stupefacente.

CONDIVIDI
La Polizia di Stato ferma un soggetto sospetto all’interno del parcheggio Cadorna e lo trovano in possesso di sostanza stupefacente.

Nel pomeriggio di sabato 10 ottobre u.s. intorno alle 17.00, la Volante dell’Ufficio Prevenzione Crimine e Soccorso Pubblico della Questura di Arezzo si trovava a transitare in piazza Fanfani, presso il parcheggio Cadorna, e la sua attenzione veniva attirata dalla presenza di un soggetto dal fare alquanto sospetto.

Gli operatori decidevano così di effettuare un controllo sulla persona che si mostrava sin da subito nervoso e insofferente al controllo della Polizia.

Gli agenti, a seguito di perquisizione personale, trovavano addosso al soggetto una cospicua somma di denaro contante composta di banconote di piccolo taglio, per un totale di 405 euro e una chiave di un’autovettura nella disponibilità del predetto; decidevano così di estendere la perquisizione al veicolo la quale dava esito positivo per quanto concerne il rinvenimento della sostanza stupefacente.

Nello specifico la Volante trovava occultato nel vano porta oggetti della portiera lato guidatore un pacchetto di sigarette vuoto contenente ben 14 involucri termosaldati in cellophane bianco di cocaina per un totale di circa 10 gr.

L’attività di Polizia proseguiva dunque nell’abitazione del giovane uomo ove, a seguito di perquisizione domiciliare, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Crimine e Soccorso Pubblico riuscivano a rinvenire nella cameretta da letto del predetto, occultati all’interno di una felpa celeste presente nell’armadio, un bilancino di precisione e un involucro di grandi dimensioni, anch’esso in cellophane bianco e contenete sostanza stupefacente dello stesso tipo di quella rinvenuta nell’auto, per un peso lordo complessivo di circa 30gr.

L’uomo, C.S. italiano di 30 anni, residente in Arezzo, veniva condotto presso gli uffici della Questura ed identificato.

Si procedeva, pertanto, al sequestro di tutto quanto rinvenuto nella disponibilità del soggetto che veniva contestualmente tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e condotto presso la casa circondariale di Prato.

Arezzo, 12 ottobre 2020

 


12/10/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

29/11/2020 09:01:54