Questura di Arezzo

  • Via Filippo Lippi snc - 52100 AREZZO ( Dove siamo)
  • telefono: 05754001
  • email: gab.quest.ar@pecps.poliziadistato.it

SARI = Sistema Riconoscimento Automatico Immagini. La Polizia di Stato ad Arezzo individua e denuncia i primi 7 ladri.

CONDIVIDI

Il S.A.R.I. è un sistema di supporto alle attività investigative condotte dalle Squadre Mobili delle Questure di tutta Italia .

Si tratta di uno strumento avveniristico realizzato dalla Polizia di Stato in grado di identificare le persone già fotosegnalate dalle forze dell'ordine, che vengano ritratte in una fotografia o in un video.

Il sistema, attraverso un sofisticato processo algoritmico,  associa all'immagine di un individuo sconosciuto, le generalità di chi sia già presente nelle banche dati della polizia, con una percentuale di affidabilità estremamente alta.

Una svolta importante nella conduzione delle indagini che ovviamente non possono comunque fare a meno dei vecchi e classici strumenti d'indagine.

Ad Arezzo il primo positivo utilizzo del sistema si è avuto con l'individuazione di 7 soggetti di etnia rom (5 donne e 2 uomini) che il 18 giugno 2018 hanno rubato più di 3000 euro in contanti ed altri oggetti nel negozio  “Mondo Risparmio”  di via Piave nr. 6.

I malviventi sono entrati "in forze" nell'emporio per fare razzia di quello che avrebbero trovato.

Individuato lo zaino che il proprietario, un cittadino cinese, teneva dietro il bancone, l’azione criminale è stata perpetrata.

Il colpo non si dimostrava facile:    oltre al proprietario,  che non accennava ad allontanarsi dal bancone e dallo zaino, il negozio era pieno di clienti.

Ed ecco che,  con un’intesa fulminea,  ognuno dei componenti il sodalizio criminale ha intrapreso il proprio ruolo tramite il quale tutti i presenti,  proprietario,  commessi e clienti,  sono stati distratti con vari stratagemmi ad hoc e lo zaino con l'incasso della giornata, come detto più di 3000 euro, è stato sottratto e trafugato velocemente.

Disgraziatamente per i sette ladri di professione,  tutti senza fissa dimora e con una numerosa serie di precedenti specifici per fatti commessi in tutto il territorio della penisola,  il negozio è dotato di un ottimo sistema di videosorveglianza che ha permesso ai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Arezzo di ricostruire precisamente tutta la dinamica del furto e di riconoscere compiutamente tutti i soggetti d’etnia rom che ha immediatamente denunciati alla locale Procura.

 

 


04/10/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

10/12/2022 03:25:46