Questura di Ancona

  • Via G. Gervasoni 19 - 60129 ANCONA ( Dove siamo)
  • telefono: 07122881
  • email: gab.quest.an@pecps.poliziadistato.it

Truffe su internet: altri casi denunciati al Commissariato di Senigallia

CONDIVIDI
Che vi sia il rischio di essere beffati, effettuando acquisti su internet, ormai è un dato noto a molti cittadini. Ma ciò nonostante proseguono i casi e presso gli uffici di Polizia continuano ad arrivare persone che, dopo aver versato il denaro richiesto, rimangono nella vana attesa di ricevere l'oggetto acquistato e mai pervenuto. Gli ultimi due casi denunciati al Commissariato riguarda, in un primo episodio, l'acquisto di una bottiglia di champagne francese Cristal. Nell'occasione l'acquirente, un giovane senigalliese, dopo aver preso contatti , tramite un noto sito di acquisti on line, sceglieva la bottiglia, da utilizzare per un evento particolare, e mandava l'ordine di acquisto a cui , secondo gli accordi avuto con il venditore- una donna di Trento, poi denunciata- faceva seguito il versamento di 100 euro. Dopo alcuni disguidi , il pagamento andava a buon fine e l'acquirente rimaneva in attesa della tanto agognata e preziosa bottiglia. Ma trascorsi oltre 10 giorni, nonostante le ripetute sollecitazione rivolte al venditore, nessuna risposta, né tantomeno arrivava lo champagne. Nell'altro caso denunciato al Commissariato di Senigallia, l'oggetto in questione era un prezioso orologio d'epoca, degli anni '30, del valore di circa 500 euro, che l'acquirente , dopo averlo visionato, se ne è appassionato ed ha provveduto a prendere contatti con il venditore, di origine pugliese, con il quale concludeva le modalità di pagamento dell'orologio e di spedizione. Ma, mentre per quanto attiene al pagamento , questo veniva regolarmente effettuato nel primi di maggio , l'acquirente, invece, rimaneva in attesa di ricevere l'orologio e, dopo aver inviato messaggi piuttosto chiari per poter ottenere l'invio dell'oggetto acquistato, il venditore spariva , facendo perdere le proprie tracce telematiche e con sé anche l'orologio già pagato. Tali episodi devono essere esemplificativi ed anche un monito affinchè chiunque decida di effettuare acquisiti su internet- cosa assolutamente lecita e normale- ponga in essere tutte quelle precauzioni ( sicurezza circa le generalità della controparte, contatto telefonico, grado di affidabilità del venditore etc..) che possano , quantomeno , limitare le possibilità di truffe. In questo senso, sul sito della Polizia di Stato ( www.poliziadistato.it )vi sono una serie di consigli e suggerimenti, forniti dalla Polizia delle Comunicazioni , che possono tornare utili agli appassionati di questa forma di acquisti.
28/05/2013

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/04/2021 22:39:01