Questura di Ancona

  • Via G. Gervasoni n.19 - 60129 ANCONA ( Dove siamo)
  • telefono: 07122881
  • email: gab.quest.an@pecps.poliziadistato.it

Furti ai bancomat- le Volanti arrestano due rumeni "specialisti" del settore

Nel tardo pomeriggio di ieri, gli Agenti delle Volanti, diretti dal V.Q.A. Dott.ssa Cinzia Nicolini, hanno tratto in arresto B. m, di anni 26 e T.a. di anni 48, entrambi rumeni senza fissa dimora, resisi responsabili di alcuni furti a sportelli bancomat di questo capoluogo e del nord Italia.

La brillante operazione di polizia, scaturita da un attento e puntuale controllo del territorio da parte degli operatori dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Ancona, è scattata quando gli Agenti, fiutando qualcosa di sospetto, effettuavano un controllo ad un giovane rumeno, poi identificato per il B.m., che si trovava nei pressi di uno sportello bancomat sito in questa Via Leopardi.

Nel corso del controllo gli operatori trovavano il giovane in possesso di una regolare Postepay con la quale aveva poco prima effettuato il prelievo di 20 euro ma notavano che in terra, nelle sue immediate vicinanze, vi era uno strano oggetto metallico, una specie di forchetta. Approfondendo il controllo, gli Agenti appuravano che il rumeno era in possesso di alcune centinaia di euro, tutte in banconote da 50 e da 20 e, all'interno di una tasca dei suoi pantaloni, vi era un arnese identico a quello notato a terra.

Poco dopo appuravano che il giovane aveva posto in essere un furto del denaro con un particolare "modus operandi"; in pratica, aveva inserito l'oggetto metallico all'interno dell'estrattore delle banconote che pertanto venivano bloccate e, dopo alcuni mancati prelievi da parte degli ignari clienti, aveva rimosso l'oggetto metallico, effettuato un piccolo prelievio con la sua postpay e prelevato tutte le banconote rimaste in "coda".

Nell'immediatezza gli Agenti di un'altra pattuglia procedevano nei pressi di P.zza Cavour al controllo di un altro rumeno, poi identificato per il T.a., che veniva trovato in possesso di altro denaro, circa 1400,00, celato all'interno del bracciolo porta oggetti della propria autovettura nel cui interno veniva rinvenuto un altro arnese, uguale a quello trovato in possesso al B. m, utilizzato per il blocco delle banconote.

Successivamente si appurava che i due rumeni avevano effettuato nella stessa mattinata e con il medesimo "modus operandi", altri due furti in altrettanti sportelli bancomat ubicati in Via Palestro e in località Marina di Montemarciano, che gli avevano fruttato un bottino di circa 6.000 euro, denaro che poi gli Agenti rinvenivano e sequestravano nel corso della perquisizione effettuata presso il domicilio dei due fermati.

Quest'ultimi, che risultavano essere coinvolti anche in altri furti presso sportelli bancomat del nord Italia, venivano tratti in arresto e trattenuti presso le Camere di Sicurezza della Questura di Ancona in attesa dell'udienza di convalida della predetta misura restrittiva.

12 marzo 2012 - Ufficio Stampa Questura Ancona
13/03/2012

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

15/11/2019 19:07:49