Questura di Bologna

  • Piazza Galileo Galilei, 7 - 40123 Bologna ( Dove siamo)
  • telefono: 0516401111
  • fax: 0516401777
  • email: urp.quest.bo@pecps.poliziadistato.it

Orari e uffici della Questura

Ufficio e indirizzo Giorno Mattina Pomeriggio

Questura Bologna Cessione fabbricati
P.zza Galileo, 2/A
40123 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 0516401577
Fax: 0516401573

Lunedì 08:30-13:30
Martedì 08:30-13:30 15:00-17.00
Mercoledì 08:30-13:30
Giovedì 08:30-13:30 15:00-17.00
Venerdì 08:30-13:30
Sabato
Domenica
blocco notes Note:
 

 

 

Comunicazione all’Autorità locale di pubblica sicurezza della “cessione di fabbricato” a seguito della registrazione del contratto di locazione o di vendita di un immobile, ai sensi dell’art. 12 D.L. 59/78 convertito in L. 191/78. 

 

L’art. 3 del D.leg.vo 14.03.2011 nr. 23, recante disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale, nell’introdurre la c.d. “cedolare secca sugli affitti”, al comma 3, ha previsto che la registrazione del contratto di locazione “assorba”, tra l’altro, l’obbligo della comunicazione all’autorità locale di pubblica sicurezza, della cessione di un fabbricato, o parte di esso, previsto dall’art. 12 del D.L. 21.03.1978 nr. 59, convertito in L. 191/78.

Più recentemente, l’art. 5 commi 1, lettera d), e 4, del D.L. 13.05.2011 nr. 70, recante “Semestre Europeo – Prime disposizioni urgenti per l’economia”, ha previsto un analogo assorbimento del citato obbligo anche per quanto riguarda i contratti di vendita di immobili registrati.

Premesso quanto sopra a decorrere dal 7 aprile 2011, data di entrata in vigore del D.L. 23/2011 – per i contratti di locazione registratie a decorrere dal 14 maggio 2011, data di entrata in vigore del D.L. 70/2011 – per quanto riguarda i contratti di vendita di immobili registrati – nei confronti del soggetto tenuto alla comunicazione di cessione fabbricato di cui al richiamato art. 12 comma 1 del D.L. 59/78 convertito in L. 191/78 – che abbia provveduto alla registrazione del contratto di locazione o di vendita – non trova applicazione la disposizione di cui al 4° comma dello stesso articolo 12, concernente la sanzione amministrativa prevista in caso di violazione delle disposizioni di cui al medesimo articolo.

Ai sensi del comma 6 del richiamato art. 3 del D.L. 23/2011, il predetto obbligo non viene meno quando si tratta di locazioni ad uso abitativo effettuate nell’esercizio di una attività d’impresa, o di arti e professioni.

 

Questura Bologna Posto di Polizia c/o Fiera
Via Michelino
40100 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 051282263

Lunedì 08:00-14:00 14:00-19:00
Martedì 08:00-14:00 14:00-19:00
Mercoledì 08:00-14:00 14:00-19:00
Giovedì 08:00-14:00 14:00-19:00
Venerdì 08:00-14:00 14:00-19:00
Sabato 08:00-14:00 14:00-19:00
Domenica 08:00-14:00 14:00-19:00
blocco notes Note:

Aperto solo in occasione di fiere.

 

Questura Bologna Posto di Polizia c/o Osp. Bellaria
Via Altura 3
40100 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 051466008

Lunedì 09:00-13:00
Martedì 09:00-13:00
Mercoledì 09:00-13:00
Giovedì 09:00-13:00
Venerdì 09:00-13:00
Sabato 09:00-13:00
Domenica
 

Questura Bologna Posto di Polizia c/o Osp. Maggiore
Largo Negrisoli 2
40100 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 0516478447

Lunedì 09:00-12:00
Martedì 09:00-12:00
Mercoledì 09:00-12:00
Giovedì 09:00-12:00
Venerdì 09:00-12:00
Sabato 09:00-12:00
Domenica
 

Questura Bologna Posto di Polizia c/o Osp. Rizzoli
Via Pupilli 1
40100 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 0516366226

Lunedì 09:00-12:00
Martedì 09:00-12:00
Mercoledì 09:00-12:00
Giovedì 09:00-12:00
Venerdì 09:00-12:00
Sabato 09:00-12:00
Domenica
 

Questura Bologna Posto di Polizia c/o Osp. S. Orsola
Viale Ercolani 4
40100 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 051341512

Lunedì 09:00-12:00
Martedì 09:00-12:00
Mercoledì 09:00-12:00
Giovedì 09:00-12:00
Venerdì 09:00-12:00
Sabato 09:00-12:00
Domenica
 

Questura Bologna Ufficio Armi
Piazza Galileo,1
40123 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 0516401564

Lunedì 09:00-12:00
Martedì
Mercoledì 09:00-12:00
Giovedì 15:00-17:00
Venerdì 09:00-12:00
Sabato
Domenica
blocco notes Note: N.B. l'Ufficio è raggiungibile telefonicamente dal lunedì la venerdì dalle ore 12.00 alle ore 13.00 Con Circolare del 28 luglio scorso, esplicativa del D.Lgs. 29 settembre 2013 n. 121, il Ministero dell’Interno ha chiarito che tutti i meri "detentori" di armi (anche armi bianche) – escludendo quindi i soggetti in possesso di licenze di porto di fucile per uso caccia o tiro a volo ovvero di porto pistola per difesa personale - hanno l’obbligo di produrre entro il 4 maggio 2015 il Certificato Medico previsto dall’art. 35 co. 7 TULPS valido per il rilascio del Nulla-osta all'acquisto, salvo che lo stesso sia stato già fornito nei sei anni antecedenti al 5 novembre 2013, data di entrata in vigore del predetto Decreto.
La certificazione dovrà essere consegnata o fatta pervenire all'Ufficio di Pubblica Sicurezza competente (Commissariato di P.S. o Stazione dell'Arma dei Carabinieri) presso il quale sono state denunciate le armi attualmente detenute.
Decorso il termine del 4 maggio 2015 il predetto Ufficio di Pubblica Sicurezza emetterà una diffida ad adempiere, per cui il privato detentore dovrà presentare il Certificato nei 30 giorni successivi al ricevimento di tale atto.
In caso di ulteriore mancato adempimento, le armi verranno ritirate in via cautelare e contestualmente sarà avviato l'iter per l'emanazione del Decreto prefettizio che dispone il divieto di detenzione delle armi.
 
Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Commissariato di P.S. o la Stazione Carabinieri competente per territorio
 
 

Questura Bologna UFFICIO DEL PERSONALE
via Bovi Campeggi 13/3
40100 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 0516485508

Lunedì
Martedì
Mercoledì
Giovedì
Venerdì
Sabato
Domenica
 

Questura Bologna Ufficio Denunce
Via Agresti,1/A
40123 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 0516401657

Lunedì 00 24
Martedì 00 24
Mercoledì 00 24
Giovedì 00 24
Venerdì 00 24
Sabato 00 24
Domenica 00 24
blocco notes Note:

Ufficio denunce aperto H24

 

 

Questura Bologna Ufficio Immigrazione
Via Bovi Campeggi,13/3
40131 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 0516401111
Fax: 0516401691
Email: immig.quest.bo@pecps.poliziadistato.it

Lunedì 08:30-13:00
Martedì 08:30-13:00 15:00-17:00
Mercoledì 08:30-13:00
Giovedì 08:30-13:00
Venerdì 08:30-13:00
Sabato
Domenica
blocco notes Note:

A V V I S O  A  T U T T A  L’U T E N Z A

Si comunica che a partire dal giorno 29 aprile 2016 è stata attivata la nuova procedura di prenotazione anticipata per l’accesso allo Sportello 1 dell’ Ufficio Immigrazione prenotando l’appuntamento direttamente presso lo sportello dedicato ubicato all’interno dell’ Ufficio Immigrazione, presentandosi dal lunedì al giovedì a partire dalle ore 15.00 ed entro le ore 16.30. per la presentazione delle seguenti istanze:

•    Asilo a seguito di notifica decreto riconoscimento status protezione internazionale  (D.L. nr. 251/2007)
•    Conversione permesso per minore età (art. 32 comma 1 bis D.L. 286/98)
•    Carte di soggiorno UE per familiari stranieri di cittadini comunitari (quindi anche italiani) (D. L.vo n. 30/2007)
•    Cure Mediche
•    Gara sportiva
•    Giustizia
•    Famiglia (art 19 comma 2 lett c) D. L.vo 286/98) 
•    Famiglia  (art. 30 comma 1 lett. d) D. L.vo 286/98)
•    Famiglia per coesione  (art 30 comma 1 lett. c) D. L.vo 286/98)
•    Famiglia assistenza minori  -  (ex art 31 D. L.vo n 286/98)
•    Minore età / Affidamento / Tutela / Integrazione del minore
•    Motivi Umanitari
•    Protezione sociale – (art 18 e 18 bis D. L.vo n 286/98)
•    Protezione sussidiaria (solo rinnovo)
•    Status apolide  (primo rilascio)
•    Vacanze lavoro

Per le dichiarazioni di presenza in relazione all’ingresso in Italia per motivi di Turismo, Affari, Invito e studio breve (per soggiorni di massimo 90 giorni), le richieste continueranno ad essere ricevute tutti i giorni dalle ore 12.00 alle ore 13.00 direttamente allo Sportello 1.

L'orario di apertura pomeridiana dell'Ufficio Immigrazione è riservato esclusivamente alla consegna dei titoli di soggiorno previo prenotazione sul sito www.questura.bologna.it.

AVVISO ALL’UTENZA Si comunica che dal giorno 9 Giugno 2017 è entrato in vigore il Decreto del Ministero delle Finanze (Pubblicato sulla gazzetta ufficiale n. 131 dell'8 giugno 2017) che ha ripristinato e rideterminato il contributo che il cittadino straniero deve pagare per il rilascio e il rinnovo del permesso di soggiorno stabilendo che gli stranieri di età superiore ad anni diciotto debbano pagare il seguente contributo: a) Euro 40,00 per i permessi di soggiorno di durata superiore a tre mesi e inferiore o pari a un anno; b) Euro 50,00 per i permessi di soggiorno di durata superiore a un anno e inferiore o pari a due anni; c) Euro 100,00 per il rilascio del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo (ex Carta di Soggiorno) e per i dirigenti e i lavoratori specializzati richiedenti il permesso di soggiorno ai sensi degli articoli 27, comma 1, lettera a), 27-quinquies, comma 1, lettere a) e b) e 27-sexies, comma 2 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n.286 e successive modificazioni e integrazioni. Rimane invariato il costo di 30,46 euro per la produzione del permesso di soggiorno elettronico, anche per i minori, che va aggiunto all’importo del contributo. I casi di esclusione dal pagamento del solo contributo, non anche del costo del pse di 30,46 euro, previsti all’art.3 del decreto del 6 ottobre 2011, e successive modificazioni sono: a) cittadini stranieri regolarmente presenti sul territorio nazionale di età inferiore ai 18 anni; b) cittadini stranieri di cui all’art. 29, comma 1, lett. b) del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, ossia figli minori al seguito dei familiari; c) cittadini stranieri che entrano nel territorio nazionale per ricevere cure mediche, nonché i loro accompagnatori, secondo quanto previsto dall’art. 36, comma 1, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286; d) cittadini stranieri richiedenti il rilascio e il rinnovo del permesso di soggiorno per asilo, per richiesta di asilo, per protezione sussidiaria, per motivi umanitari; e) cittadini stranieri richiedenti l’aggiornamento o la conversione del permesso di soggiorno in corso di validità nonché i cittadini stranieri richiedenti il duplicato del permesso di soggiorno in corso di validità . Come disposto dalla Direzione Centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle Frontiere, il contributo è dovuto anche laddove le istanze siano state presentate in data anteriore al 9 giugno e siano in fase istruttoria oppure siano state definite ma in attesa di produzione del permesso di soggiorno elettronico a cura del Poligrafico o della mera consegna del titolo allo straniero.
 

Questura Bologna Ufficio Licenze
Piazza Galilei,1
40123 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 0516401574

Lunedì 09:00-12:30
Martedì 09:00-12:30
Mercoledì 09:00-12:30
Giovedì 09:00-12:30
Venerdì 09:00-12:30
Sabato
Domenica
 

Questura Bologna Ufficio Passaporti
Piazza Galileo,7/A
40123 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 051 6401900 - 051 6401577-0516401567
Fax: 051 6401568

Lunedì 09:00-12:30
Martedì 09:00-12:30 15:00-17:00
Mercoledì 09:00-12:30
Giovedì 09:00-12:30 15:00-17:00
Venerdì 09:00-12:30
Sabato
Domenica
blocco notes Note:

 

 DA OGGI IL PASSAPORTO ARRIVA  A DOMICILIO
A decorrere da oggi, 27 ottobre 2014,  è attivo presso tutti gli Uffici della Questura e dei Commissariati di Polizia il servizio di “Passaporto a domicilio”, che nasce da una convenzione tra il Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza - e Poste Italiane s.p.a. e che permetterà ai cittadini che, al momento della presentazione dell’istanza, ne faranno richiesta di ricevere il documento direttamente al proprio domicilio o presso altro indirizzo indicato.
Il costo del servizio è di euro 8,20, da pagare in contrassegno al momento della consegna all’incaricato di Poste Italiane.
Sarà possibile monitorare la spedizione sul sito www.poste.it inserendo su “Cerca spedizioni” il codice identificativo rilasciato direttamente dalla Questura. In caso di mancata consegna, si potrà comunque ritirare la busta contenente il passaporto presso l’ufficio postale di pertinenza indicato sull’avviso di giacenza.
Per ulteriori informazioni potrà essere contattato direttamente l’Ufficio Passaporti della Questura di Bologna al numero 0516401567 dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09:00 alle ore 10:00 o consultando il sito ufficiale della Polizia di Stato, raggiungibile al link www.poliziadistato.it oppure visitare il sito www.poste.it la pagina “Servizi al cittadino”.
 

  

 

RECAPITI TELEFONICI UFFICIO PASSAPORTI

0516401900 - INFORMAZIONI SU SUPPORTO MAGNETICO 24 ORE SU 24

0516401577 - UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

0516401567 -PERSONALE ADDETTO, DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE ORE 09 ALLE ORE 10. 

E’ attiva presso la Questura  la seconda fase  del progetto passaporto elettronico che prevede l’acquisizione delle impronte digitali dei richiedenti  il documento, inclusi i minori di età superiore  ai dodici anni, che saranno  rilevate  senza tuttavia essere oggetto di archiviazione.

I soli Uffici abilitati  a tale procedura sono le Questure ed i Commissariati di Pubblica Sicurezza, pertanto le istanze di rilascio  dovranno essere  presentate personalmente  dai richiedenti, per consentire il  rilevamento delle impronte, esclusivamente  preso  l’Ufficio Passaporti  della Questura ed i Commissariati  Sezionali e Distaccati.

 

L’impossibilità di presentare le istanze presso  le Stazioni dell’Arma dei Carabinieri  e gli  sportelli abilitati del Comune ha determinato  un aumento  degli utenti   tale da rendere necessario  procedere alla ripartizione  degli Uffici di Polizia  in relazione  al luogo di residenza  ed alla competenza  territoriale  degli Uffici interessati.


 

RIPARTIZIONE DELLA CITTÀ IN ZONE

PER L’ACQUISIZIONE DELLE IMPRONTE PER

L’EMISSIONE DEL PASSAPORTO ELETTRONICO

E DEI FOGLI PER L’ESPATRIO A SECONDA DELLA RESIDENZA, DOMICILIO O DIMORA

 

  • Questura Centrale

Piazza Galilei 7:

 

Ø      Per i residenti dentro Porta nella zona compresa tra: Via Rizzoli e Strada Maggiore (civici dispari) fino a Via d’Azeglio (civici pari);

Ø      Piazza Roosevelt;

Ø      Via Ugo Bassi;

Ø      Piazza Galilei.

    La porzione di territorio fuori Porta compresa tra le due direttrici  di via Zanardi (civici dispari) sino a Via Matteorri- Via di Corticella (civici pari)

 

  • Commissariato di P.S. 2 Torri/San Francesco

Via del Pratello 25:

 

Ø      Per i residenti dentro Porta, la zona restante non di competenza della Questura (vedi sopra);

Ø      La porzione di territorio compresa tra le Vie Santa Chiara, Di Frino, G.B. Gandino, S.Margherita al Colle, del Pagnone e Via Saragozza ( fuori porta  lato collinare  e di Casaglia) 

 

  • Commissariato di P.S. Santa Viola

Via Marchioni 4:

 

Ø      Per i residenti fuori Porta nella zona della città compresa tra Via Matteotti e Via di Corticella (civici pari ossia lato sinistro) sino a Via Saragozza fuori porta (civici pari e dispari più traverse lato destro e sinistro), ossia zone, vie e Quartieri:

Arcoveggio, Barca, Bertalia, Beverara, Borgo Panigale, Casteldebole, Andrea Costa, Emilia Ponente, Navile (Zone Corticella e Lame), Porto, Reno, Santa Viola, Saragozza e Zanardi.

I residenti nella porzione di territorio fuori Porta compresa tra le due  direttrici  di via Zanardi (civici dispari) sino a via Matteotti - via di Corticella (civici pari) possono ANCHE presentarsi presso la Questura Centrale

 

 

 

  • Commissariato di P.S. Bolognina-Pontevecchio

Via Lombardia 35, o anche Questura Centrale:

 

Ø      Per i residenti fuori Porta nella zona della città compresa tra Via Matteotti e Via di Corticella (civici dispari) sino a Porta Saragozza come limite, ossia zone, vie e Quartieri:

Due Madonne, Emilia Levante, Ferrarese, Fiera, Fossolo, Massarenti, Mazzini, Murri,  Saliceto, San Donato, San Ruffillo, San Vitale, Siepelunga, Stendhal e Tuscolano.

 

Ø      Rimane esclusa la porzione di territorio citata del Commissariato 2 Torri-San Francesco (vedi sopra).

 

 

Lista dei Comuni in Provincia di Bologna e relative Competenze Territoriali

 

 

Ø      COMMISSARIATO DI IMOLA PER I CITTADINI CON RESIDENZA, DOMICILIO O DIMORA NEI SEGUENTI COMUNI: 

 

-         IMOLA;

-         BORGO TOSSIGNANO;

-         CASALFIUMANESE;

-         CASTEL DEL RIO;

-         CASTELGUELFO;

-         CASTEL S.P. TERME;

-         DOZZA;

-         FONTANELICE

-         MORDANO.

Ø      COMMISSARIATO DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO  PER I CITTADINI CON RESIDENZA, DOMICILIO O DIMORA NEI SEGUENTI COMUNI:

 

-         SAN GIOVANNI IN PERSICETO;

-         CASTELLO D’ARGILE;

-         CREVALCORE;

-         PIEVE DI CENTO;

-         SANT’AGATA BOLOGNESE.

 

Ø      UFFICIO PASSAPORTI QUESTURA DI BOLOGNA (P.ZZA GALILEO N.7) PER I CITTADINI CON RESIDENZA, DOMICILIO o DIMORA IN TUTTI  I RESTANTI COMUNI DELLA PROVINCIA.

 

NEW: DAL 26 GIUGNO 2012 :  RILASCIO PASSAPORTI A MINORI

 

Nell’ambito di un più incisivo contrasto all’attività criminale della tratta internazionale dei bambini, a decorrere dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani potranno recarsi all’estero solo se in possesso di un documento di viaggio individuale, quindi dovranno munirsi di passaporto oppure, qualora gli Stati di destinazione o quelli attraversati ne riconoscano la validità, di carta di identità valida per l’espatrio o altro documento di viaggio equipollente.

In sostanza non sarà più valida l’iscrizione del minore sul passaporto del genitore, anche se per quest’ultimo rimarrà comunque impregiudicata la scadenza naturale del documento.

Allo scopo di permettere l’aggiornamento della foto, la validità del passaporto sarà di 3 anni per i minori da 0 a 3 anni e di 5 anni per i minori tra 3 e 18 anni.

Per il minore di 14 anni verranno inseriti sul passaporto anche i dati dei genitori, mentre qualora egli viaggi non accompagnato da uno di loro o da chi ne fa le veci sarà necessaria una dichiarazione di accompagno, presentata da chi esercita la potestà e vistata dagli uffici di polizia competenti al rilascio del passaporto, che dovrà identificare la persona o l’ente cui il minore viene affidato. 

Le impronte e la firma digitalizzata sono necessarie dopo il compimento dei 12 anni, pertanto al di sopra di tale età il minore dovrà presentarsi personalmente in ufficio per l’acquisizione delle stesse.

Il conto corrente per il pagamento del passaporto dovrà essere eseguito a nome del minore.

Con l’occasione, si rammenta che sul sito www.poliziadistato.it le modalità per il rilascio del passaporto sono riportate al link “PER IL CITTADINO - PASSAPORTO”, mentre la suddivisione per Bologna e provincia delle zone di competenza dei vari uffici della Questura ove il cittadino dovrà presentare istanza è consultabile al link “LE QUESTURE SUL WEB – BOLOGNA – RILASCIO PASSAPORTI”.

 Si ricorda, infine, che è possibile anche prenotare via internet l’appuntamento in ufficio sul sito www.passaportonline.poliziadistato.it

 

 

 

NEW: DAL 24 GIUGNO 2014 :  INTRODUZIONE DEL NUOVO CONTRIBUTO AMMINISTRATIVO PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO ORDINARIO (MODIFICA ALL’ART. 18 DELLA LEGGE 21 NOVEMBRE 1967, N.1185)

La legge di conversione del D.L. 24 Aprile 2014, n.66, ha modificato alcuni importi per il rilascio del passaporto ordinario nonché per quello collettivo.
L’art. 5-bis, comma 1 della legge di conversione stabilisce l’introduzione di un contributo amministrativo di euro 73,50 per il rilascio del passaporto, incluso il rilascio a favore di minori, oltre al costo del libretto (pari a euro 42,50).
Tale contributo è dovuto unicamente in occasione del rilascio del passaporto.
Contestualmente è abolita la tassa di rilascio e quella annuale del passaporto ordinario, nonché quella di rilascio del passaporto collettivo ( euro 2,58 per ogni componente il gruppo, esclusi i capo gruppo ed i minori di anni 10).
La modifica è operativa su tutto il territorio nazionale.
Per il rilascio del passaporto temporaneo sarà dovuto solo il costo del libretto (euro 5,00).

 

Questura Bologna Ufficio Relazioni con il Pubblico
P.zza Galileo,2/B
40123 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 0516401577
Fax: 0516401777
Email: urp.quest.bo@pecps.poliziadistato.it

Lunedì 08:30-13:30
Martedì 08:30-13:30 15:00-17:00
Mercoledì 08:30-13:30
Giovedì 08:30-13:30 15:00-17:00
Venerdì 08:30-13:30
Sabato
Domenica
 

Questura Bologna Ufficio Trattazione affari di P.G.
Via Agresti 3
40123 (BOLOGNA - BO)
Telefono: 0516401649

Lunedì 08:00-14:00 15:00-18:00
Martedì 08:00-14:00 15:00-18:00
Mercoledì 08:00-14:00 15:00-18:00
Giovedì 08:00-14:00 15:00-18:00
Venerdì 08:00-14:00 15:00-18:00
Sabato 08:00-14:00 15:00-18:00
Domenica 08:00-14:00