Questura di Vibo Valentia

  • Via S. Aloe snc - 89900 Vibo Valentia ( Dove siamo)
  • telefono: 0963965111
  • email: gab.quest.vv@pecps.poliziadistato.it

Arrestato trentottenne durante i festeggiamenti del Corpus Domini

foto Questura

sequestrato ingente quantitativo di materiale esplodente

La Polizia di Stato, nella giornata di ieri, in occasione dei festeggiamenti del Corpus Domini a Zungri, ha tratto in arresto un trentottenne di Sorianello e denunciato a piede libero un suo coetaneo di Filadelfia.

Il servizio, predisposto dal Questore di Vibo Valentia, aveva come finalità la verifica ed il controllo di depositi e fabbriche di fuochi d’artificio. Particolare attenzione è stata prestata dal personale della Questura di Vibo Valentia, e in particolare dagli uomini della Squadra Mobile, della Divisione PASI e del Nucleo Artificieri, all’organizzazione dello spettacolo pirotecnico che si sarebbe dovuto tenere al termine della cerimonia religiosa in località Provazzi del Comune di Zungri.

I reati contestati all’arrestato, destinatario del provvedimento del Prefetto di Vibo Valentia del divieto di detenzione di armi ed esplosivi nonché della revoca di tutti i titoli legittimanti la professione di fuochista, sono  detenzione e porto illegale in luogo pubblico di esplosivi, ricettazione e violazione della legge sul controllo delle armi, munizioni ed esplosivi. Mentre per il soggetto denunciato, che collaborava col predetto, i reati contestati sono detenzione e trasposto abusivo e detenzione illegale di materiale esplodente.

Nella circostanza è stato operato il sequestro di un ingentissimo quantitativo di materiale, il cui inventario è stato effettuato nel corso dell’intera nottata ed ha permesso di catalogare varie tipologie di esplosivo per un totale di circa 250 kg di massa totale. Il personale specializzato ha documentato la “micidialità” del materiale sequestrato, sulla scorta di alcuni fattori indicativi, quali la presenza inequivocabile di esplosivo con spiccate caratteristiche deflagranti/detonanti (polvere nera in grani), tra l’altro confezionato con modalità non conformi alle normative in materia e dunque particolarmente pericoloso.

L’arrestato è stato sottoposto, su disposizione della locale Autorità Giudiziaria, al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.


04/06/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/06/2018 13:49:34