Questura di Varese

  • Piazza della Libertà, 2 - 21100 Varese ( Dove siamo)
  • telefono: 0332801111
  • email: urp.quest.va@pecps.poliziadistato.it
  • facebook
  • twitter

Commissariato di P.S. di Busto Arsizio – Arresto per Aggressione.

foto

Nei giorni scorsi, la Volante del Commissariato di Busto Arsizio è intervenuta in via Montello presso un centro estetico, ove era stata segnalata un’aggressione con un coltello ai danni di una donna. Giunti sul posto, gli agenti identificavano la vittima in P.V., 32enne residente a Busto Arsizio. In base alle dichiarazioni della donna, l’aggressore veniva invece individuato in G.M.A., 41enne anch’egli residente a Busto Arsizio, pregiudicato già noto alle forze dell’ordine.

In base alla ricostruzione dei fatti effettuata dagli operatori di Polizia, l’uomo, ex convivente della vittima, dalla quale ha peraltro avuto un figlio, aveva contattato telefonicamente la stessa con intenti provocatori, per poi raggiungerla presso il suddetto locale. Una volta raggiunta la donna, dopo averla spintonata e strattonata, l’uomo afferrava un paio di forbici e, incurante della presenza di altre persone, si avventava sulla stessa tentando di colpirla al collo.

P.V. riusciva a evitare il peggio proteggendosi con la mano e a sottrarsi alla stretta dell’uomo. Quest’ultimo, dopo aver continuato per breve tempo ad inveire contro la stessa, si allontanava facendo perdere le proprie tracce.

I sanitari giunti nel frattempo sul posto soccorrevano la donna e la trasportavano presso il locale nosocomio dove veniva giudicata guaribile in pochi giorni dalle ferite riportate. Gli uomini della Polizia di Stato, invece, dopo aver raccolto le informazioni utili a identificare l’aggressore, dalla vittima e da quanti avevano assistito ai fatti, iniziavano prontamente le ricerche, prima perlustrando le strade adiacenti e, in seguito, dirigendosi presso l’abitazione del G.M.A, dove però risultava irreperibile.

Le ricerche si concludevano in tarda serata, quando l’aggressore si presentava spontaneamente in Commissariato. In ragione degli elementi raccolti a carico dello stesso, gli agenti, d’intesa con Procuratore della Repubblica di Busto Arsizio, procedevano ad eseguire a suo carico un fermo di p.g..

Il G.M.A. veniva pertanto associato presso la locale Casa Circondariale.  


03/01/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/02/2018 08:21:16