Questura di Varese

  • Piazza della Libertà, 2 - 21100 Varese ( Dove siamo)
  • telefono: 0332801111
  • email: urp.quest.va@pecps.poliziadistato.it
  • facebook
  • twitter

Squadra Mobile – Esecuzione di 2 ordinanze di custodia cautelare in carcere, a carico di un cittadino Albanese, X.A. di 35 anni, e della sua compagna Italiana, M.G. di anni 23

Foto

Nei giorni scorsi, personale della Squadra Mobile – Sezione Antidroga – ha dato esecuzione a due misure cautelari in carcere, a carico di una coppia di residenti in Varese, per detenzione e spaccio di cocaina. Il tutto nasce nell’ambito delle attività di prevenzione, effettuate nella città di Varese dalla Polizia di Stato, che il 3 febbraio scorso hanno consentito agli Agenti della Narcotici e al personale della Squadra Volante di effettuare una perquisizione domiciliare in viale Belforte a carico della coppia. L’uomo, un cittadino albanese di 35 anni, e la ragazza, una 23enne italiana, erano fortemente sospettati di detenere in casa importanti quantitativi di cocaina. La successiva perquisizione della loro abitazione ha infatti confermato l’ipotesi investigativa con il rinvenimento di nr. 13 spinelli già confezionati contenenti verosimilmente marijuana e di seguito, abilmente occultati nella cantina, gr. 332 di cocaina, gr. 143.3 di hashish, gr. 4 di marijuana più 11.845,00 euro. Nella circostanza è stato tratto in arresto il solo cittadino albanese poiché i primi elementi emersi hanno consentito di collegare la detenzione esclusivamente all’uomo. La successiva attività investigativa, inizialmente coordinata dal PM dott. Antonio CRISTILLO, non solo ha permesso di ricostruire un’importante rete di spaccio in città che contava decine di acquirenti, ma ha di fatto emergere un pieno e consapevole coinvolgimento della compagna nell’intensa attività criminale. I gravi indizi emersi e la necessità di interrompere lo spaccio di stupefacenti accertato, hanno indotto il GIP di Varese Dott. CHIONNA, su richiesta del PM Dott.ssa Laura PATELLI, ad emettere un provvedimento cautelare in carcere nei confronti della coppia. L’uomo è stato rintracciato domenica scorsa presso la sua dimora in Varese e condotto presso la locale Casa Circondariale, la ragazza è stata individuata il giorno seguente presso una casa di accoglienza in provincia di Como, dove risiedeva con il bambino nato da pochi mesi e condotta presso il Carcere femminile. Il serrante e continuo lavoro effettuato dalla Polizia di Stato ha permesso di stroncare un altro gruppo di spacciatori varesini che per quanto formato da una coppia, grazie a modalità ormai consolidate nel tempo, aveva creato a Varese un giro di clienti di notevoli dimensioni


02/09/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

21/09/2018 19:49:22