Questura di Udine

  • Viale Venezia 31 - 33100 Udine ( Dove siamo)
  • telefono: 0432413111
  • fax: 0432413777
  • email: urp.ud@poliziadistato.it

Rintracciato in Spagna cittadino marocchino ricercato per condanne emesse dal Tribunale di Udine

mobile

La Squadra Mobile di Udine, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Udine e della Direzione Centrale della Polizia Criminale, Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, nella giornata del 13 giugno, ha tratto in arresto un 33enne cittadino marocchino, condannato per i reati di spendita di denaro falso e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella giornata del 13 giugno u.s., la Polizia Spagnola, ha dato esecuzione al Mandato di Arresto Europeo,  disposto a seguito dell’ordine di carcerazione emesso in data 12.3.2010 dalla locale Procura della Repubblica, nei confronti del 33enne cittadino marocchino BOUNAFAA Charaf.

La condanna alla pena di anni 1 mesi 11 e giorni 3 di reclusione, è stata emessa a seguito di un cumulo pene, afferente due condanne emesse dal Tribunale di Udine.

La prima ha riguardato i fatti avvenuti il 07.10.2004 a Venzone (UD), quando veniva sorpreso, unitamente ad altri due connazionali, con una serie di banconote da 50 euro risultate contraffatte. Nella circostanza, i tre soggetti, cercavano di utilizzare le banconote non genuine all’interno di un esercizio pubblico, ma venivano sorpresi dal personale operante.

La seconda, ha riguardato l’evento occorso a Udine il 6.11.2006, quando il condannato, a seguito di mirata attività finalizzata alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti in questo centro, veniva identificato e venivano trovati nella sua disponibilità grammi 22 di sostanza stupefacente tipo cocaina.

A seguito del provvedimento di condanna, le indagini esperite da questa articolazione investigativa, con il concorso della Direzione Centrale Della Polizia Criminale, Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, permettevano di rintracciare il condannato in Spagna, dove attualmente dimorava, ove veniva arrestato in esito al dispositivo della Procura di Udine, che aveva provveduto alle incombenze relative alla predisposizione del Mandato di Arresto Europeo.

Sono in corso le procedure estradizionali, a cura del Ministero di Giustizia.


15/06/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/09/2018 16:21:24