Questura di Udine

  • Viale Venezia 31 - 33100 Udine ( Dove siamo)
  • telefono: 0432413111
  • fax: 0432413777
  • email: urp.ud@poliziadistato.it

UDINE - strane e spericolate condotte di guida non sfuggono alla Polizia Stradale

stradale

Un conducente si addormenta ad un semaforo rosso, un altro sfreccia a 180 km/h su un limite di 80.

L’attività della Polizia Stradale è particolarmente impegnativa, soprattutto nel fine settimana, quando si trova a prevenire ed arginare quelle condotte di chi, specialmente nel weekend, si lascia andare a trasgressioni che poi si riflettono nella guida pericolosa. Di tutti gli interventi effettuati dalla Polizia Stradale nella provincia di Udine nello scorso fine settimana, ne emergono due degni di nota. Il primo episodio si è verificato sull’autostrada A/4, in un tratto interessato dai lavori per la realizzazione della terza corsia, tra Latisana e San Giorgio di Nogaro (UD) dove vige il limite di velocità di 80km/h. Con l’ausilio dell’apparecchiatura Provida (dispositivo in grado di rilevare la velocità dei veicoli) una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Palmanova ha rilevato la velocità di una Fiat Punto che sfrecciava ad una velocità media di 180 km/h. Fermato il presso il casello di Porpetto, gli agenti hanno identificato il giovane conducente di nazionalità kosovara. Ai fini della sospensione, il documento di guida, rilasciato dalle Autorità del Kosovo, è stato ritirato al 19enne, a cui è stata inflitta la sanzione amministrativa di euro 829 per la violazione dei limiti di velocità. Il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo poiché privo della prescritta revisione, e per questo motivo al conducente è stata contestata un’ulteriore sanzione amministrativa pari a euro 169.

Il secondo episodio è avvenuto sulla SS.13 in località Pasian di Prato (UD) nella serata di domenica 25 febbraio. Fermi ad un semaforo rosso, dietro ad un’utilitaria che, nonostante fosse poi scattato il verde, non accennava a ripartire, gli agenti, scesi dall’auto di servizio per verificare l’accaduto, si accorgevano che il conducente stava con il capo reclinato sul volante. Aperta la portiera della vettura, i poliziotti hanno dedotto la causa del fatto, poiché dall’abitacolo usciva un forte odore di alcool. Dopo una lenta ripresa dell’uomo, cittadino della Costa d’Avorio, gli agenti hanno proceduto con gli accertamenti mediante l’etilometro che dava un tasso alcolemico pari a 2,50g/l. In considerazione dell’elevato valore riscontrato, superiore a 1,5 g/l, la pattuglia ha proceduto a denunciare penalmente per la guida in stato di ebbrezza il 47enne, titolare di patente rilasciata in Italia, documento che è stato ritirato dagli agenti per la successiva sospensione. Il veicolo, di proprietà dello stesso conducente è stato sottoposto a sequestro per la confisca.

 

 


27/02/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

12/12/2018 00:18:55