Questura di Udine

  • Viale Venezia 31 - 33100 Udine ( Dove siamo)
  • telefono: 0432413111
  • fax: 0432413777
  • email: urp.ud@poliziadistato.it

UDINE - Contrasto al lavoro nero, alla contraffazione e all'immigrazione clandestina - La Questura predispone mirati servizi

CAPANNONE

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, per la crescente pressione migratoria e il sempre maggiore sfruttamento del lavoro nero, sono stati disposti dei servizi mirati con il coinvolgimento del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato, della Polizia Locale di Manzano e San Giovanni al Natisone, unitamente al personale della Direzione Provinciale del Lavoro di Udine.

Nella serata dello scorso 19 giugno, sono state impiegate 6 pattuglie della Polizia di Stato per un totale di 16 agenti, oltre al personale della Polizia Locale.

Tra la zona di San Giovanni e Manzano, sono stati controllati 4 obiettivi, nello specifico si tratta di tappezzerie in cui erano presenti 39 persone, tra titolari e dipendenti, tutti cittadini cinesi,  risultanti in regola con il permesso di soggiorno e con la normativa sull’impiego lavorativo, eccetto un lavoratore per il quale è stata contestata ed irrogata la relativa sanzione.

A San Giovanni al Natisone, un immobile adibito a sede lavorativa ospitava al momento del controllo 18 cittadini di nazionalità cinese, che avevano adibito abusivamente il locale a dormitorio. A vista si è manifestata la precarietà delle condizioni igienico-sanitarie e, di conseguenza, anche in seguito ai dovuti accertamenti, verrà redatta l’ordinanza di sgombero dell’immobile. Non verranno risparmiate le previste sanzioni amministrative nei confronti del conduttore per la mancata comunicazione di ospitalità relativa agli occupanti del locale, inoltre, l’Ufficio Immigrazione ha inoltrato la segnalazione alle Questure di competenza in ordine ai cittadini cinesi individuati nel corso del controllo e formalmente residenti in altre provincie.

Nella stessa serata, le verifiche sono state estese ad una sala Videolottery di Manzano, gestita da cittadini cinesi, in relazione alla quale, oltre ad aver appurato la licenza, sono stati identificati anche gli avventori.

Non sono sfuggiti all’attenzione degli agenti i centri massaggi e relax, rispettivamente di Manzano e Pradamano in cui sono stati identificati complessivamente 5 dipendenti, tutti in regola col permesso di soggiorno.

 

 

 


22/06/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

25/09/2017 08:12:23