Questura di Trapani

  • Piazza Vittorio Veneto, 1 - 91100 Trapani ( Dove siamo)
  • telefono: 0923598111
  • email: gab.quest.tp@pecps.poliziadistato.it

Permesso di soggiorno

foto

Permessi di Soggiorno alle Poste

PERMESSO DI SOGGIORNO IN FORMATO ELETTRONICO (P.S.E.)

A decorrere dall'11 dicembre 2006 si è avviato il progetto per il rilascio e rinnovo dei titoli di soggiorno (permessi e carte) anche in Formato Elettronico, solo nei casi di soggiorno di durata superiore a 90 giorni, per i motivi di seguito indicati:

  1. affidamento;
  2. adozione;
  3. motivi religiosi;
  4. residenza elettiva;
  5. studio;
  6. asilo politico (rinnovo);
  7. tirocinio formazione professionale;
  8. attesa riacquisto cittadinanza;
  9. attesa occupazione;
  10. carta di soggiorno stranieri;
  11. carta di soggiorno cittadini U.E. (facoltativo);
  12. lavoro autonomo, subordinato e stagionale;
  13. famiglia;
  14. famiglia minore 14-18 anni;
  15. soggiorno lavoro art. 27 Testo Unico sull'immigrazione;
  16. turismo;
  17. status apolide (rinnovo);
  18. conversione del permesso da altra tipologia a lavoro subordinato o autonomo, famiglia, studio, residenza elettiva;
  19. duplicato permesso e carta di soggiorno;
  20. aggiornamento permesso e carta di soggiorno (cambio domicilio, stato civile, inserimento figli, cambio passaporto).-

Resta in vigore il modello cartaceo tradizionale, attualmente in uso, per il rilascio della carta di soggiorno ai cittadini degli Stati appartenenti all'Unione Europea o ad essi equiparati (Islanda, Liechtenstein, Norvegia, San Marino e Svizzera), e per i loro familiari, nonché per i permessi di soggiorno per stranieri la cui richiesta deve essere presentata presso le Questure.

Il permesso di soggiorno in formato elettronico (P.S.E.) è un documento costituito da una tessera magnetica (smart-card), simile ad una carta di credito, con un microchip ed una banda a memoria ottica che contengono i dati anagrafici, la fotografia e le impronte del titolare in formato digitale.

Le istanze possono essere presentate unicamente presso gli Uffici Postali abilitati, indicati nei siti www.poste.it, www.portaleimmigrazione.it e www.interno.it (vedi file allegato PDF), dove sono in distribuzione i kit per la presentazione delle domande di rilascio e rinnovo dei titoli di soggiorno, distinti da una banda gialla per i cittadini extracomunitari, e da una banda blu per i cittadini comunitari.

Il kit è gratuito e, nel caso in cui gli sportelli di Poste Italiane li abbiano esauriti, si raccomanda di non rivolgersi a nessuno che li ceda a pagamento e di avvalersi dell'assistenza dei Patronati, presso i quali non è necessario che l'immigrato porti il kit cartaceo. I Patronati, infatti, hanno accesso al portale di Poste Italiane, quindi possono effettuare direttamente la compilazione on line delle domande, procedendo anche alla stampa delle medesime e fornendo, successivamente, allo straniero informazioni sullo stato delle domande.

Gli "elenchi degli Istituti di Patronato" presenti in ogni città sono disponibili sul sito www.portaleimmigrazione.it (sull'home page, a sinistra, vi è un motore di ricerca denominato "ricerca strutture" in cui, selezionando il tipo di struttura che si cerca -Comune, Patronato, Ufficio Postale- la provincia, la città ed il CAP, si otterranno gli indirizzi degli sportelli attivi nella città di riferimento).

Nella busta contenente il kit vanno inseriti i documenti necessari a seconda della tipologia di permesso richiesto, una copia (attenzione: non l'originale) del permesso/carta di soggiorno da rinnovare o aggiornare, ed una delle due ricevute di pagamento dell'apposito bollettino di conto corrente postale prestampato (nr. 67422402) -dell'importo di Euro 27,50- intestato al Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro, reperibile presso tutti gli Uffici Postali.

L'istanza non potrà essere esaminata in caso di mancata sottoscrizione dell'interessato, e deve essere consegnata in busta aperta.

Al momento della riconsegna della busta contenente la modulistica (che deve essere lasciata aperta), previa identificazione con passaporto o altro documento equipollente, sarà rilasciata al richiedente una ricevuta, dotata di elementi di sicurezza, che ha lo stesso valore del cedolino tradizionale rilasciato dalle Questure, e consente allo straniero (in possesso ancheì del precedente titolo autorizzativo) di godere dei medesimi diritti connessi al possesso del titolo di soggiorno, nei limiti indicati dalla Direttiva del Ministro dell'Interno "sui diritti dello straniero nelle more del rinnovo del permesso di soggiorno" (nr. 400/C/2006/400272/P/12.2143.3/II Div. del 5 Agosto 2006), il cui testo integrale è pubblicato sul sito del Ministero dell'Interno www.interno.it (è sufficiente digitare, nello spazio adibito alla ricerca, l'espressione "diritti dello straniero"; comparirà una serie di argomenti correlati, tra i quali quello di interesse è intitolato "immigrati, una direttiva del Viminale conferma la garanzia dei diritti anche in attesa del rinnovo del permesso di soggiorno"; cliccando sul titolo, si visualizza la summenzionata Direttiva ministeriale).

Vedi file allegato PDF

Per esercitare i propri diritti, lo straniero dovrà esibire la ricevuta in argomento unitamente al passaporto o al titolo di viaggio equipollente, nonchè al permesso/carta in scadenza o scaduto di validità.

A questo punto il kit con la modulistica viene spedito al Centro Servizi Amministrativi delle Poste, dove i moduli vengono scansionati e spediti alle Questure Competenti, mentre i dati elettronici vengono inviati telematicamente al Centro Informativo del Viminale, che verifica i precedenti penali del richiedente.

Le Questure intervengono dopo aver ricevuto i moduli dal C.S.A. delle Poste, verificando che la documentazione sia in regola; se mancano dei documenti, la Questura può chiedere di integrarli.

I cittadini stranieri saranno convocati due volte presso l'Ufficio Immigrazione della Questura, tramite le Poste Italiane, con lettera raccomandata:

  • la prima volta dovranno presentarsi con 4 fotografie formato tessera su fondo bianco, ed esibire la documentazione in originale, già consegnata in copia agli Uffici Postali, al fine di sottoporsi alla procedura di identificazione (ed eventuale fotosegnalamento);
  • la seconda volta si presenteranno per il ritiro del permesso di soggiorno.

La ricevuta consente agli utenti interessati di conoscere, mediante una userid (numero codice ologramma) e una password (numero codice assicurata), lo stato di lavorazione della domanda, contattando il call center 848.855.888, ovvero mediante il Portale Immigrazione (www.portaleimmigrazione.it).

L'utente inoltre potrà chiedere informazioni di carattere generale sulle procedure amministrative di rilascio e rinnovo contattando gratuitamente il call center 800.309.309, realizzato nelle cinque lingue maggiormente parlate (italiano, arabo, francese, inglese, spagnolo).

Costi della nuova procedura. Il richiedente deve effettuare un versamento (con bollettino di conto corrente postale) dell'importo di Euro 27,50 (corrispondente al valore del titolo di soggiorno in formato elettronico). Sul modulo i cittadini extracomunitari dovranno apporre una marca da bollo di Euro 14,62. Infine, al momento della spedizione presso l'Ufficio Postale vanno pagati Euro 30,00.-


03/11/2007

23/09/2017 20:13:06