Questura di Terni

  • Via Roberto Antiochia n.12 - 05100 Terni ( Dove siamo)
  • telefono: 07444801
  • fax: 0744480666
  • email: urp.quest.tr@pecps.poliziadistato.it

LA POLIZIA DI STATO INTENSIFICA I CONTROLLI: 4 ARRESTI NEL FINE SETTIMANA

Controlli a tutto campo per prevenire e contrastare la commissione di reati, da parte della Polizia di Stato, attività che ha portato nel fine settimana all’arresto di 4 persone.

            Il primo arrestato è un ternano resosi responsabile di evasione.  Agli arresti domiciliari perché già arrestato nella flagranza di furto aggravato, in attesa della direttissima che avrà luogo questa mattina, il 34enne pluripregiudicato tossicodipendente, ha lasciato la sua abitazione, ma è stato rintracciato dagli agenti della Squadra Volante.

Un vero è proprio ladro seriale: due giorni prima, il 3 febbraio era stato denunciato per avere rubato due paia di scarpe in un centro commerciale di Maratta. Una pattuglia della Squadra Volante lo aveva visto che le scarpe sottobraccio ed insospettiti gli agenti lo avevano fermato. Indosso gli avevano trovato anche un cacciavite con il quale aveva tolto le placche antitaccheggio.

Il giorno dopo,  il 4 febbraio, un funzionario della Questura, lo aveva visto mentre passeggiava in città con un giubbotto sotto braccio che aveva ancora il cartellino attaccato. Fermato e ritenuto colpevole di furto in flagranza era stato arrestato e per questo messo agli arresti domiciliari.

            Il secondo arrestato è sempre un ternano che è stato fermato all’interno di un bar dalla Polizia di Stato intervenuta per una lite. L’uomo, 49 anni con precedenti penali per maltrattamenti, danneggiamento, stupefacenti e reati contro il patrimonio, stata litigando con la moglie davanti al figlio piccolo e quando gli agenti sono intervenuti per calmarlo si è scagliato contro di loro, colpendo con calci e pugni la macchina di servizio. Arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e per danneggiamento, anche lui verrà giudicato questa mattina per direttissima.

Personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile nell’ambito di mirati servizi di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, in due distinte operazioni ha arrestato un cittadini magrebino del ’93, clandestino sul territorio nazionale, ed un italiano del ‘95 responsabili rispettivamente di spaccio di sostanza stupefacente,  tipo eroina, e l’altra di detenzione ai fini di spaccio di cocaina.

Venerdì sera i poliziotti della narcotici nella zona di Via E. Chiesa accertavano una fiorente attività di spaccio di stupefacenti; venivano fermati diversi acquirenti insieme al pusher autore dello spaccio che veniva tratto in arresto. Il personale operante riusciva a rinvenire, ben nascosto in un cespuglio, un sacchetto con all’interno altri 30 grammi di droga già confezionata in dosi.

L’uomo veniva sottoposto ad una perquisizione personale e domiciliare ai sensi dell’art. 103 D.P.R. 309/90 che consentiva di rinvenire e sequestrare alcuni grammi di cocaina già suddivisi in 5 dosi, unitamente a 160 euro verosimilmente provento dell’attività di spaccio di stupefacenti.

Stante la flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, sentito il Sostituto Procuratore della Repubblica di turno Dott. Raffaele Pesiri, l’uomo veniva arrestato e trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura


06/02/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

15/08/2018 17:13:02