Questura di Sassari

  • via Giovanni Palatucci, 1 - 07100 SASSARI ( Dove siamo)
  • telefono: 0792495000
  • email: gab.quest.ss@pecps.poliziadistato.it

Servizio Alloggiati - Trasmissione Telematica delle Schedine

alloggiati

 

Gestione informatizzata dei dati delle persone alloggiate

Secondo quanto previsto dall'art. 109 del T.U.L.P.S. e dal Decreto del Ministero dell’Interno del  7 gennaio 2013, le strutture ricettive devono inviare con mezzo informatico le schedine delle persone alloggiate, mediante utilizzo del Servizio Alloggiati Web della polizia di Stato alla U.R.L.   https://alloggiatiweb.poliziadistato.it 

            I destinatari della normativa in materia di Pubblica Sicurezza sono:

  • gestori si esercizi alberghieri;
  • gestori di altre strutture ricettive;
  • chi fornisce alloggio in tende e / o roulotte;
  • proprietari o gestori di case e di appartamenti per vacanze (C.A.V.);
  • affittacamere;
  • gestori di strutture di accoglienza non convenzionali (ad es. bed and breakfast, ostelli della gioventù, alloggi turistici rurali, residence), ad eccezione dei rifugi alpini inclusi in apposito elenco istituito dalla regione;
  • case di riposo o case di salute (vd. Cassazione 15.02.2011 n. 5584);
  • case di cura (vd. Cassazione 15.02.2011 n. 5584);
  • appartamenti privati a uso turistico e / o affitti brevi, ossia soggetti che cedono, in locazione o in sub-locazione, immobili con contratti della durata inferiore a trenta / 30 giorni (vd. circolare interpretativa del Ministero dell’Interno del 26 giugno 2015 n. 0004023 e art. 19-bis del Decreto Legge n. 113 del 04 ottobre 2018)

 

Strutture Ricettive:

Le strutture ricettive, per usufruire del servizio, dovranno, tramite il proprio responsabile, farne specifica richiesta inviando il modello di adesione (scaricabile in alto a destra - Istanza di Adesione per Strutture Ricettive), compilato in ogni sua parte, al Questore di Sassari, allegando copia del documento di identità del richiedente e copia della licenza (Duap / Suape) rilasciata dal comune ove ha sede la struttura

 

Appartamenti Privati:

Gli appartamenti privati (fino a 2 appartamenti o singole stanze) da affittare per brevi periodi (inferiori ai 30 giorni) senza fini imprenditoriali, per usufruire del servizio,  dovranno farne specifica richiesta inviando il modello di adesione (scaricabile in alto a destra - Istanza di Adesione per Appartamento Privato uso Turistico / Affitti Brevi), compilato in ogni sua parte, al Questore di Sassari, allegando copia del documento di identità del richiedente e copia di uno dei documenti sottoelencati:

-Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (autocertificazione), che dovrà essere timbrare/protocollare dal comune. Questo perché la Questura di Sassari chiede che i comuni siano informati sulla destinazione d'uso degli appartamenti.

-Dichiarazione per l'attribuzione dello I.U.N. (Identificativo Univoco Numerico) e delle credenziali di accesso al SIRED (sistema informativo di raccolta ed elaborazione dati fornito dalla Regione Sardegna alle Province ed alle strutture ricettive per adempiere all'obbligo statistico verso l'ISTAT), registrandosi presso la Regione Autonoma della Sardegna – Direzione Generale del Turismo – Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio (vd. locazioni occasionali a fini turistici, L.R. n. 16/2017, Art. 21 bis – Obbligo ISTAT  D.L.gs. n. 322/1989 ss.mm.ii.)  *

-Modulo di registrazione del pagamento della tassa di soggiorno protocollato per i comuni che hanno istituito la tassa di soggiorno. (per le seconde case non di residenza o di domicilio abituale occorre mettersi in regola con la registrazione al comune). **
 

I documenti richiesti dovranno essere trasmessi all'indirizzo mail:  alloggiatiweb.ss@poliziadistato.it  o all’indirizzo all’indirizzo pec: utl.quest.ss@pecps.poliziadistato.it o presentati al locale Ufficio U.R.P.

Gli amministratori locali del sistema, verificata la documentazione inviata, registrano la struttura ricettiva/appartamento al servizio di invio telematico rilasciando le credenziali di autenticazione che consentono l'accesso al sito Internet https://alloggiatiweb.poliziadistato.it, raggiungibile tramite un comune browser (consigliato Microsoft Internet Explorer – Google Chrome - Firefox). Le credenziali di accesso verranno comunicate all'interessato a mezzo posta elettronica.

Al primo collegamento, il gestore della struttura ricettiva o appartamento privato dovrà scaricare ed installare un certificato digitale (vedi guida - consulta l'area "supporto”, “sezione manuali ").  I certificati durano due anni, al termine dei quali è necessario provvedere all'installazione di un nuovo certificato accedendo all'area "Scarica il Certificato Digitale.

Una volta scaricato e successivamente installato il certificato digitale, il gestore della struttura potrà iniziare con l'invio delle schedine accedendo all'Area di Lavoro (vedi guida - consulta l'area "supporto”, “sezione manuali ") tramite due modalità:

  • Inserimento On Line: inserimento di una singola schedina per volta (relativa ad ospite singolo, ovvero ad un capo famiglia o ad un capo gruppo più i relativi ospiti) - (vedi guida - consulta l'area "supporto”, “sezione manuali ");
  • Invio File: invio di un file (vedi guida - consulta l'area "supporto”, “sezione manuali ") in formato testo (estensione .txt) precompilato secondo la struttura record riportata nell'allegato tecnico del Decreto Ministeriale e contenente i dati relativi a più schedine;

L'utente potrà, inoltre, accedere all'Area di Lavoro nella quale sono disponibili i seguenti servizi:

  • Gestione Ricevute: Una volta che le ricevute sono presenti e pronte da scaricare dal sito, il gestore della struttura ricettiva dovrà provvedere alla autenticazione della firma digitale posta in fondo alla ricevuta stessa. Nell'area "supporto" , “sezione manuali”, è presente la guida per la risoluzione del problema

Con l'adesione al servizio di trasmissione telematica, il gestore non avrà più l'obbligo della conservazione delle schedine relative alle persone alloggiate, ma dovrà stampare o salvare in formato elettronico ed esibire, in caso di controllo da parte degli organi competenti, solo le ricevute digitali degli invii effettuati.

Le strutture ricettive hanno l'obbligo di cancellare le copie delle schedine di PS una volta ottenuta la ricevuta di corretta trasmissione.

Il sistema consente la visualizzazione delle ricevute digitali solo per trenta / 30 giorni (le ricevute  devono essere conservate per cinque / 5 anni);

  • Analisi Invii;
  • Area Download
  • Modifica Password
  • Guida

 

Obblighi previsti dalla legge

 

I soggetti predetti possono dare alloggio esclusivamente a persone munite della carta di identità o di altro documento idoneo ad attestarne l’identità secondo le norme vigenti e devono, entro le ventiquattrore successive all’arrivo, immediatamente per soggiorni inferiori a 24 ore, comunicare alla Questura di Sassari i dati in via telematica :

I.       data di arrivo

2 .     numero di giorni di permanenza

3.      cognome

4.      nome

5.      sesso

6.      data di nascita

7.      luogo di nascita

8.      cittadinanza

9.      tipo, numero e luogo di rilascio del documento di identificazione (ad esclusione delle case di cura)

         Se si tratta di un nucleo familiare o di un gruppo, sarà sufficiente segnalare tali dati per il capo famiglia 

         o capogruppo che indicheranno i seguenti dati degli altri soggetti:

I .     numero di giorni di permanenza

2.      cognome

3.      nome

4.      sesso

5.      data di nascita

6.      luogo di nascita

7.      cittadinanza

 

Con il D.M. 7 gennaio 2013 il sistema il sistema informatico “alloggiati Web” viene individuato quale sistema unico di trasmissione alle Questure dei dati relativi agli alloggiati che non potranno, pertanto, essere consegnati in formato cartaceo, o in altra forma, né alla Questura, né ad altri enti (vd. Comune) o Forze di Polizia per il successivo inoltro.

 

Nell’eventualità vi siano dei problemi di natura tecnica al sistema “alloggiati Web” che impediscono la trasmissione telematica delle schedine dovrà essere contattata la Questura di Sassari al numero telefonico 0792495690 per ottenere l’autorizzazione alla trasmissione non telematica dei dati delle persone alloggiate.

L’invio alternativo è consentito solo ed esclusivamente nei casi previsti dagli artt. 2 comma 3 e 3 del D.M. del 7 gennaio 2013.

In tale evenienza i dati relativi alle persone alloggiate potranno essere trasmessi tramite posta elettronica all’indirizzo alloggiatiweb.ss@poliziadistato.it o tramite posta elettronica certificata all’indirizzo utl.quest.ss@pecps.poliziadistato.it con l’invio di un elenco sequenziale dei soggetti alloggiati contenente tutti i dati richiesti normalmente dal sistema (vd. sopra).

L’elenco dovrà essere trasmesso solo ed esclusivamente in formato PDF, e ne andrà obbligatoriamente giustificato il motivo nel testo del messaggio (es. “problemi tecnici dovuti a… “, “in attesa di credenziali”, ecc.)

Le mail dovranno avere come oggetto: Presenze del Giorno giorno/mese/anno e Nome della Struttura Ricettiva (es. Presenze del giorno 03.05.2019 – Hotel X).

Errori o malfunzionamenti generati da software di terze parti, come i programmi gestionali o Sired, non saranno considerati motivi validi per il mancato inserimento dei nominativi all’interno del portale, che dovranno essere immessi manualmente direttamente dall’Area di Lavoro del portale stesso (selezionando dal Menu: Inserimento On Line).

La mancata giustificazione della comunicazione alternativa è da considerarsi una inottemperanza alla vigente normativa sulla comunicazione dei nominativi degli alloggiati.

La mancanza di dati, anche solo relativi alla struttura , che renderanno impossibile l’identificazione del mittente o degli ospiti, non verranno considerati validi.

 

Tutta la  documentazione (allegata) dovrà essere trasmessa, solo ed esclusivamente, in formato PDF e dovrà essere visibile solo il modulo, frontale, comprensibile e senza alcun elemento di disturbo (es. tovaglie, mobili, ecc.).

Gli allegati inviati a questi Ufficio che non rispetteranno i criteri sopra descritti non saranno considerati validi.  

 

Le modifiche operate dalle Leggi sul turismo, hanno eliminato i commi 4 e 5 dell'art. 109 del TULPS, che prevedevano in caso di violazione delle disposizioni contenute nell'articolo, rispettivamente una sanzione amministrativa e la facoltà della revoca della licenza. Il legislatore non ha comunque specificato alcuna sanzione amministrativa in caso di violazione del disposto dell'art.109 del T.U.L.P.S. Pertanto, ai sensi dell'art. 17 del citato TULPS le violazioni alle disposizioni del Testo Unico, per le quali non è stabilita una pena od una sanzione amministrativa, ovvero non provvede il Codice Penale, vengono punite con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a euro 206,00: le violazioni, pertanto, al disposto dell'art. 109 vengono ad essere di natura penale.


Per eventuali chiarimenti circa il servizio è possibile contattare i responsabili del servizio,

  • Assistente Capo Tecnico Romolo FOIS
  • Assistente Capo Tecnico Antonio DETTORI

al numero 079-2495690 - attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 12.00

e-mail alloggiatiweb.ss@poliziadistato.it

 

*    In alternativa alla dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà protocollata/timbrata dal comune e / o alla ricevuta del     pagamento della tassa di soggiorno (dove prevista) .

**  In alternativa alla dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà protocollata/timbrata dal comune e / o alla dichiarazione per l'attribuzione dello I.U.N. o la ricevuta protocollata dell' iscrizione al SIRED.

 


20/09/2016
(modificato il 06/05/2019)

26/06/2019 15:50:20