Questura di Ravenna

  • Viale Enrico Berlinguer, 20 - 48124 Ravenna ( Dove siamo)
  • telefono: 0544294111
  • email: gab.quest.ra@pecps.poliziadistato.it

Fermato il rapinatore di Lugo

Nel pomeriggio di martedì scorso, una 78enne che passeggiava per le vie del centro di Lugo in compagnia della badante, è stata rapinata della catenina che portava al collo ad opera di un extracomunitario che, nel corso dell’aggressione ha fatto cadere a terra la vittima che ora si trova ricoverata in ospedale in gravi condizioni. Un equipaggio della Polizia Municipale dell’Unione della Bassa Romagna è immediatamente intervenuto sul posto e dopo aver soccorso la donna, ha raccolto le testimonianze di alcuni cittadini presenti all’accaduto, che hanno fornito preziose e dettagliate informazioni sull’autore del reato. Vista la gravità del fatto e per gli ulteriori sviluppi delle indagini sono stati coinvolti anche i poliziotti del Commissariato di Lugo e della Squadra Mobile di Ravenna. Gli investigatori del gruppo di lavoro, coordinati dal Pubblico Ministero dr.ssa Monica Gargiulo della Procura della Repubblica di Ravenna, hanno iniziato una intensa attività di indagine basata sull’ottima conoscenza del territorio e sull’accurata descrizione del rapinatore raccolta nell’immediatezza del fatto. Da segnalazioni pervenute alle Forze dell’Ordine e di Polizia, gli investigatori hanno accertato che, nei giorni scorsi era stato notato un giovane corrispondente alle descrizioni, girovagare in compagnia di una donna per le vie adiacenti a quella dove è accaduto il fatto. Le indagini hanno permesso di individuare un’abitazione condominiale dove sono stati visti più volte entrare ed uscire una donna ed un extracomunitario corrispondente alle descrizioni. Dalle verifiche effettuate nel predetto complesso abitativo, non risultavano persone straniere residenti. Localizzato l’appartamento sospetto, alle ore 21 di ieri è scattato il blitz, i poliziotti hanno fatto irruzione nell’abitazione sorprendendo al suo interno uno straniero e una donna.  L’uomo, un cittadino tunisino di 35 anni non in regola con le norme sul soggiorno e senza fissa dimora, al momento dell’irruzione vestiva degl’abiti compatibili a quelli descritti dai testimoni della rapina.

Il 35enne è stato sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria e si trova ora in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


29/09/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/12/2017 04:24:40