Questura di Ravenna

  • Viale Enrico Berlinguer, 20 - 48124 Ravenna ( Dove siamo)
  • telefono: 0544294111
  • email: gab.quest.ra@pecps.poliziadistato.it

SPENDE SOLDI FALSI DALL’ESTETISTA: DENUNCIATO

            La Polizia di Stato comunica di avere denunciato in stato di libertà A.A. 28enne, nato e residente ad Acerra (NA), per il reato di spendita di banconote false.

            La settimana scorsa l’amministratore di un centro estetico di Ravenna, ha richiesto l’intervento della Sezione Volanti presso il suo esercizio commerciale perché si era accorto di aver ricevuto una banconota falsa.

In particolare un ragazzo di 30-35 anni aveva acquistato una confezione di crema per le mani, pagando con una banconota da cento euro, risultata poi falsa ad un successivo controllo.

Gli agenti intervenuti nel constatare quanto accaduto, sequestravano la banconota falsa, mentre l’uomo veniva invitato in Questura per sporgere la formale denuncia.

            Contestualmente alla denuncia il commerciante consegnava le immagini del sistema di video sorveglianza del centro estetico che aveva ripreso le fasi dell’acquisto da parte dell’uomo.

            Le indagini condotte dagli investigatori della Squadra Mobile ravennate, in condivisione con altri uffici investigativi su tutto il territorio nazionale, hanno consentito di individuare analoghi episodi ai danni di commercianti del settore estetico, tutti commessi con le stesse modalità d’acquisto effettuati sempre da persone di sesso maschile

            Gli accertamenti investigativi permettevano di individuare, quale probabile responsabile, A.A. 28enne pregiudicato campano per la sua somiglianza con l’autore del reato.

            Attraverso la comparazione delle immagini dell’acquisto effettuato a Ravenna con la foto-segnaletica dell’uomo e l’individuazione fotografica, fatta eseguire all’imprenditore ravennate, la Squadra Mobile ha così potuto denunciare a piede libero, A.A. che è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Ravenna quale responsabile del fatto.

            La posizione di A.A. passa ora al vaglio della Divisione Anticrimine della Questura per l’applicazione di una idonea misura di prevenzione atteso che le indagini hanno evidenziato come lo stesso risulti gravato da numerosi precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio e la persona

Ravenna, 18 gennaio 2018

 


19/01/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

17/10/2018 07:22:53