Questura di Pordenone

  • Piazzale Giovanni Palatucci, 1 - 33170 PORDENONE ( Dove siamo)
  • telefono: 0434238111
  • fax: 0434238777
  • email: gab.quest.pn@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Famiglia residente a Sacile (PN) uccisa in Macedonia: sottoposta a fermo dalle per il triplice omicidio la figlia e due complici dalla A.G. macedone.

Sopralluogo scientifica

Determinante il contributo investigativo della Squadra Mobile della Questura di Pordenone.

La scoperta, determinante ai fini dell'indagine, è stata fatta dalla Squadra Mobile della Questura di Pordenone, che ha fornito i dettagli alla Procura macedone per il tramite di quella friulana, che si è tenuta in costante contatto nei giorni immediatamente seguenti il crimine.

"Secondo quanto hanno accertato i funzionari della Polizia di Stato - ha specificato il Questore della Provincia di Pordenone dr. Marco Odorisio, inviando un plauso alla Squadra Mobile cittadina per la capacità  investigativa dimostrata. La 28enne si è imbarcata su un volo per Vienna alle ore 6.20 del mattino del giorno prima dell'omicidio. 

Dopo aver fatto scalo nella capitale austriaca, è atterrata a Skopje alcune ore più tardi. Percorso inverso, ma con scalo a Belgrado, fatto nelle ore seguenti il delitto: la principale sospettata del crimine, è rientrata a Venezia attorno alle ore 20 del 26 agosto, proprio nei momenti in cui i vicini scoprivano i cadaveri dei suoi congiunti". In tempo utile per ricevere la telefonata dei parenti che annunciavano la disgrazia e la invitavano a tornare immediatamente in Macedonia.
La Questura di Pordenone ha, inoltre, contribuito a individuare una persona sospettata di essere complice di Blerta Pocesta. La donna, appena sbarcata a Skopje, nel viaggio d'andata, si era messa in contatto con un'utenza telefonica sconosciuta. Attraverso la tecnica del Social Media Intelligence, gli agenti della Squadra Mobile sono riusciti a risalire al destinatario della chiamata. 

"Si tratta - ha precisato il Questore - proprio dell'uomo di 31 anni che la Procura macedone, sulla scorta delle indicazioni fornite da quella di Pordenone, guidata dal dr. Raffaele Tito, ha deciso di arrestare per aver avuto un ruolo attivo nel crimine".
Il Questore ha ricordato che le indagini della Polizia di Stato non si fermano: "Resta da contestualizzare il movente del triplice omicidio. Le verifiche procedono per escludere un eventuale movente economico, intra famigliare o di altra natura”.


04/09/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

24/06/2019 22:11:01