Questura di Pisa

  • Via Lalli n. 3 - 56100 PISA ( Dove siamo)
  • telefono: +39 050583511
  • fax: +39 050583633
  • email: gab.quest.pi@pecps.poliziadistato.it

TENTA DI RUBARE UN SUV SUPERACCESSORIATO ARRESTATO IN FLAGRANZA DALLA POLIZIA DI STATO

auto

Incastrato dalla calamita che aveva utilizzato per infrangere il vetro, metà era rimasta dentro l’abitacolo, metà ce l’aveva ancora in tasca al momento dell’arresto. Il Giudice, dati i precedenti specifici, ha disposto per l’uomo il carcere. Ieri notte in zona stazione, la Polizia di Stato di Pisa ha tratto in arresto un giovane tunisino diciannovenne con precedenti penali per furto aggravato su un fuoristrada di lusso marca Infiniti. Intorno alla mezzanotte, un cittadino in via Crispi è stato allertato da un rumore di vetri infranti e di un allarme sonoro. Affacciatosi dalla finestra, ha assistito alla scena di un soggetto che si sta stava allontanando a gambe levate da un fuoristrada in sosta cui, da poco, era scattato l’allarme. Il residente ha chiamato il 113 ed ha subito fornito la descrizione dell’abbigliamento del presunto autore del furto: pantaloni neri, felpa grigia, con via di fuga in direzione della stazione. Immediatamente una pattuglia della Squadra Volante, in servizio in zona, ha intercettato un uomo, corrispondente alla descrizione, a poche centinaia metri di distanza del luogo del delitto. Sottoposto immediatamente a perquisizione, l’uomo è risultato in possesso di un pezzo di calamita, utilizzate dagli specialisti nei furti per infrangere i vetri delle autovetture senza cagionarsi ferite. Fermato il soggetto, gli uomini della Squadra Volante hanno rintracciato il veicolo danneggiato nelle vicinanze, che aveva il deflettore posteriore sinistro danneggiato e, effettuato un controllo dell’abitacolo, hanno rinvenuto sotto il tappetino del sedile posteriore destro l’altro pezzo di calamita che, analizzato dai poliziotti, combaciava perfettamente con quello trovato in tasca al presunto autore. Incastrato dalla calamita, i poliziotti hanno tratto in arresto il malvivente per tentato furto aggravato. Questa mattina, in sede di direttissima il Giudice, visti i precedenti specifici del soggetto, ha disposto la custodia cautelare in carcere, pertanto la Polizia ha provveduto ad associarlo presso il carcere Don Bosco. 


22/02/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/06/2019 09:27:41