Questura di Pisa

  • Via Lalli n. 3 - 56100 PISA ( Dove siamo)
  • telefono: +39 050583511
  • fax: +39 050583633
  • email: gab.quest.pi@pecps.poliziadistato.it

ARRESTATA DALLA POLIZIA DI STATO BANDA DI GEORGIANI

serretura

Ieri mattina a Pisa è stata sgominata dalla Polizia di Stato una banda di georgiani dedita a furti in appartamento.  Gli uomini della squadra Volante hanno tratto in arresto tre cittadini georgiani, uno regolare e due con visti turistici per l’Italia, per il reato di tentato furto aggravato in concorso, ricettazione e possesso di chiavi alterate. Intorno alle ore 10, una pattuglia della Squadra Volante, impegnata in attività di controllo ordinario del territorio, ha notato il movimento sospetto di tre soggetti di nazionalità est europea sotto il portone di un palazzo in questa via Valgimigli. La volante, appostata, ha notato che, mentre due dei tre soggetti rimanevano appostati sotto al portone del palazzo, uno faceva ingresso all’interno dell’edificio con aria circospetta, per poi tornare poco dopo e fare cenno agli altri due di entrare. Dopo qualche secondo, la Sala Operativa della Questura avvisava le Volanti in zona che una signora, che abitava proprio in quel civico, aveva appena contattato il 113 perché turbata da dei rumori strani provenienti da un appartamento sito all’ultimo piano del condominio. La chiamata della cittadina era l’ulteriore conferma di quello che, di lì a poco, sarebbe successo. Intuito lo scenario gli agenti, già appostati, hanno subito richiesto rinforzi ed atteso il momento giusto per agire. Presidiate le vie d’accesso, bloccato l’ascensore, i poliziotti hanno iniziato un’attività di bonifica di ogni singolo piano. Giunti all’ultimo, la svolta: i tre soggetti, individuati poco prima sotto al portone del palazzo, erano chini sulla serratura dell’appartamento sito all’ultimo piano, col chiaro intento di entrare all’interno per fare razzia di ogni bene. I malviventi sono stati subito immobilizzati dai poliziotti ed arrestati per il reato di tentato furto pluriaggravato. Sulla porta di ingresso dell’appartamento c’erano i segni evidenti del tentativo di effrazione. Dopo l’arresto è proseguita l’attività di indagine della Squadra Volante. Tra i numerosi strumenti di effrazione trovati indosso ai malviventi vi era anche il mazzo di chiavi di un’abitazione privata. Intuito che potesse essere la base della banda, sono state approfondite le ricerche, a seguito delle quali, gli investigatori hanno individuato il covo in questa via Pardi. All’interno dell’appartamento, durante la perquisizione, gli agenti hanno rinvenuto numerosi strumenti di effrazione, lime e chiavi di ogni genere. Ed inoltre, al di sopra di un tavolo, era presente un intero blocco serratura marca Mottura, chiusura molto comune nelle abitazioni pisane. Era stato acquistato di recente dai georgiani per esercitarsi a casa prima dei colpi. Sono stati trovati e sequestrati buoni pasto al portatore per circa 200 Euro e quasi 2000 euro in contanti, per i quali i soggetti sono stati anche indagati per ricettazione. Il Pm di turno ha disposto la direttissima in data odierna. In data odierna l’arresto è stato convalidato ed il giudice ha disposto gli arresti domiciliari per due, mentre il terzo verrà sottoposto all’obbligo di firma.


21/02/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/06/2019 19:06:40