Questura di Pisa

  • Via Lalli n. 3 - 56100 Pisa ( Dove siamo)
  • telefono: +39 050583511
  • fax: +39 050583633
  • email: gab.quest.pi@pecps.poliziadistato.it

POLIZIA, CONTROLLI ANTIDROGA NEL CENTRO DI PISA: 3 ARRESTI ED UN’ ESPULSIONE.

 

Ieri sera la Polizia di Stato di Pisa, in collaborazione con la Polizia Municipale, ha condotto un imponente servizio di controllo straordinario del territorio all’interno delle aree più sensibili del capoluogo, al fine di svolgere un’intensa attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e dell’immigrazione irregolare.

Gli uomini del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze e della Squadra Volante della Questura di Pisa, hanno iniziato l’attività concentrando le forze nella zona della stazione. 

Fermato un tunisino trentacinquenne irregolare con numerosi precedenti e condanne scontate nelle case circondariali di Arezzo, Perugia e Firenze, è stato trovato in possesso di 5 dosi di cocaina e 3 di marijuana e di una somma di denaro di euro 160. L’uomo, alla luce di quanto trovatogli in possesso, è stato tratto in arresto con l’accusa di detenzione con finalità di spaccio di sostanze stupefacenti. In data odierna il Giudice ha convalidato l’arresto e rinviato l’udienza dibattimentale, infliggendo all’arrestato la misura del divieto di dimora nel Comune di Pisa.

L’attività della Polizia di Stato è proseguita nella zona di Piazza delle Vettovaglie ove è stato intercettato un altro magrebino. Al controllo il giovane, privo di documenti, è risultato in possesso di 10 dosi di sostanza stupefacente di tipo cocaina.

I poliziotti hanno proceduto all’arresto per detenzione con finalità di spaccio di sostanze stupefacenti del magrebino. Sempre in data odierna il Giudice ha convalidato l’arresto e condannato il giovane, incensurato, alla pena di un anno di reclusione. Nei confronti del condannato è stata disposta l’espulsione con allontanamento dal territorio nazionale.

Sempre nell’ambito dei controlli, questa volta presso l’Ospedale di Cisanello, è stato fermato un altro soggetto. L’uomo, un macedone di 44 anni, dimissionario dal Pronto Soccorso, riferiva di avere avuto poco prima un alterco con un suo connazionale, a causa del quale è dovuto ricorrere a cure sanitarie. Dal controllo esperito dagli agenti in banca dati, il soggetto è risultato destinatario di un mandato di cattura per l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di lesioni commesse in danno ad un connazionale. Il soggetto, arrestato dalla Polizia, è stato tradotto presso il Carcere Don Bosco.


29/01/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

14/08/2018 08:35:04