Questura di Padova

  • Piazzetta G. Palatucci, 5 - 35123 Padova ( Dove siamo)
  • telefono: 049833111
  • fax: 049833255
  • email: gab.quest.pd@pecps.poliziadistato.it

Padova festeggia il 166° anniversario della fondazione della Polizia di Stato

Nella giornata del 10 aprile la Polizia di Stato ha festeggiato in tutta Italia il 166° anniversario della sua fondazione e anche a Padova, presso il Pala Spiller di piazza Azzurri d’Italia all’ Arcella, si è tenuta una cerimonia per onorare questa ricorr

Ospiti speciali il campione di rugby Mauro Bergamasco ed l’ inviato di Striscia la Notizia Moreno Morello

Nella giornata del 10 aprile la Polizia di Stato ha festeggiato in tutta Italia il 166° anniversario della sua fondazione e anche a Padova, presso il Pala Spiller di piazza Azzurri d’Italia all’ Arcella, si è tenuta una cerimonia per onorare questa ricorrenza che ha avuto come protagonisti speciali due padovani eccellenti come il rugbista Mauro Bergamasco, che ha consegnato un riconoscimento ad un atleta delle Fiamme Oro, e Il protagonista degli scoop di “Striscia la Notizia” Moreno Morello nel ruolo di presentatore dell’ evento.

 

Le celebrazioni hanno avuto inizio alle 09:00 di mattina con la deposizione di una corona di fiori in onore dei caduti della Polizia di Stato in  Piazzetta Palatucci, proprio di fronte alla Questura, dove il cappellano della Polizia di Padova Don Ulisse Zaggia, alla presenza del Questore Paolo Fassari, del Prefetto Renato Franceschelli e di tutti i funzionari della Polizia di Stato della Provincia di Padova, ha impartito la tradizionale benedizione.

 

Più tardi, alle 10:00 circa, le celebrazioni hanno avuto svolgimento presso l’ impianto sportivo di Piazza Azzurri d’ Italia dove hanno trovato posto , tra gli invitati speciali alla cerimonia, 283 alunni degli istituti “Briosco” e “Donatello” e “Mantegna”

 

Dopo l’ingresso dei Gonfaloni dell’Università il Questore Fassari ha atteso l’arrivo del Prefetto Renato Franceschelli e, dopo aver sfilato davanti ad un picchetto d’onore, lo ha accompagnato all’ interno dove, ai piedi del palco e del maxischermo dove campeggiava lo slogan che anche per quest’ anno è “Esserci Sempre”, avevano già preso posto il gonfalone del Comune e della Provincia di Padova ed il labaro dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato.

 

All’interno,  tra le massime autorità civili, militari e religiose, erano presenti il sindaco di Padova Sergio Giordani, il Presidente della Provincia Enoch Soranzo, il Procuratore Capo del Tribunale di Padova Matteo Stuccilli.

 

La cerimonia ha avuto il suo incipit con la lettura dei messaggi augurali che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli hanno fatto pervenire in occasione del 166° anniversario della fondazione della Polizia.

 

Il primo a prendere la parola è stato il Questore che dopo aver enunciato le statistiche e i dati relativi all’ attività dei vari uffici e reparti della Polizia di Stato presenti nella Provincia, ha tenuto a sottolineare il costante e crescente impegno delle donne e degli uomini in divisa nel contrasto e nella prevenzione dei reati contro le categorie più deboli evidenziando una particolare attenzione nei confronti delle donne vittime di atti persecutori e violenze di genere. A questo proposito il Questore Fassari, chiudendo il suo discorso, ha lanciato un toccante video basato sulla vicenda di una donna vittima di stalking che riesce a vedere svanire il suo incubo grazie all’ intervento della Polizia di Stato.

 

Dopo l’intervento del Questore, sono state consegnate da parte di alcune tra le autorità presenti le onorificenze e le ricompense ai poliziotti che si sono distinti per particolari operazioni di Polizia.

 

Tuttavia, prima della consegna dei premi, al pubblico presente è stata fatta una gradita sorpresa quando lo speaker ha annunciato che da quel momento in poi la cerimonia avrebbe avuto la amichevole partecipazione di Moreno Morello, celebre inviato della trasmissione “Striscia la Notizia”, padovano d.o.c. e molto attento ai temi inerenti la legalità sempre al centro dei suoi reportage.

 

In particolare Moreno Morello ha interagito con le donne e con gli uomini della Polizia di Stato della Provincia di Padova, scambiando simpatiche battute con loro, dopo che gli stessi avevano ricevuto in maniera più solenne il premio dalle mani delle autorità.

Nell’ occasione il Questore ha tenuto a ringraziare il campione di rugby Mauro Bergamasco, intervenuto appositamente per premiare un atleta del gruppo sportivo della Polizia di Stato, sottolineando la sua cortesia e disponibilità e regalandogli una felpa delle Fiamme Oro come ricordo dell’ evento.

Inoltre l’ inviato di Striscia ha voluto interagire sul palco con una pattuglia dei Poliziotti di Quartiere alla quale, il 21 marzo scorso, in una cerimonia tenutasi al Palazzo della Ragione, era stato conferito dalla Regione Veneto, il premio “Legalità e Sicurezza” , tema molto caro allo stesso Morello.

Dopo qualche battuta con i due agenti di quartiere Morello ha ricevuto sul palco il piccolo Giovanni, di 5 anni e mezzo, protagonista del servizio fotografico promozionale dell’ evento e presente su tutti i manifesti, che insieme al fratello Giulio di 10 anni, ha scherzato insieme al popolare conduttore.

In tema di premiazioni il Questore Fassari ha voluto conferire il premio “Esserci Sempre” a dei privati cittadini che si sono particolarmente distinti per il senso civico e spirito di legalità. Sono quindi stati chiamati sul palco per ricevere una targa commemorativa Belahzia Mohamed, che con la sua preziosa testimonianza ci ha aiutato ad individuare e arrestare il responsabile di un’aggressione ad una giovane donna e Giampietro Facchinello, che lo scorso febbraio ha soccorso una signora, aggredita in via Altinate, ed ha consentito, con il suo generoso intervento, l’arresto del malfattore. Sul palco anche la donna aggredita e il suo cagnolino anche lui protagonista suo malgrado dei fatti.

Infine, come segno tangibile di riconoscenza,  il Questore Fassari ha voluto omaggiare Moreno Morello, appassionato di atletica leggera, di una felpa del gruppo sportivo della Polizia di Stato Fiamme Oro e di una lente di ingrandimento simbolo del nostro apprezzamento per il suo impegno nel promuovere la legalità attraverso i suoi scoop che spesso indagano il torbido, e purtroppo variegato, mondo delle truffe e dei raggiri.

A chiusura della cerimonia, dopo i saluti del Questore,  il tenore Sovrintendente Capo del 2° reparto Mobile, Gianpietro Ienna, ha cantato l’ inno nazionale con la partecipazione spontanea di tutti i presenti.

Infine lo speaker, nell’ invitare tutti ad un buffet allestito in una sala adiacente, ha dichiarato chiusa la cerimonia e ringraziato tutte le persone intervenute.

Tuttavia i festeggiamenti non si sono esauriti con la chiusura della cerimonia infatti, per tutto il pomeriggio, nel centro storico di Padova è stato possibile trovare vari gazebo dedicati alle varie specialità della Polizia di Stato quali la Polizia scientifica con una simulazione di scena del crimine, la Polizia Stradale con gli agenti attenti a dare preziosi consigli per la nostra sicurezza alla guida, le Unità Cinofile che hanno posto in essere delle dimostrazioni sul prezioso lavoro dei nostri colleghi a 4 zampe nella lotta al traffico di stupefacenti fino ad arrivare alla immancabili autovetture della Polizia sia d’ epoca che contemporanee.

Una bellissima giornata per celebrare il 166# anno della nostra fondazione resa ancora più piacevole dalla vostra partecipazione.

Esserci Sempre.


12/04/2018

24/09/2018 12:12:13