Questura di Padova

  • Piazzetta G. Palatucci, 5 - 35123 Padova ( Dove siamo)
  • telefono: 049833111
  • fax: 049833255
  • email: gab.quest.pd@pecps.poliziadistato.it

La Polizia di Stato ha arrestato un cittadino cinese in esecuzione di un ordine di carcerazione

foto polizia

L’uomo, che dovrà scontare 7 anni di carcere per il reato di detenzione di stupefacente in concorso, è stato  rintracciato nella serata di ieri in Provincia di Teramo.

 

Il provvedimento restrittivo scaturisce da un’attività d’indagine condotta nel 2008  della Squadra Mobile di Padova e riguardante una coppia di cittadini cinesi (un uomo ed una donna dell’84) clandestini e dediti al traffico di droghe sintetiche.

 

L’attività di polizia aveva consentito di accertare che i due giovani cinesi, al tempo domiciliati in via Selvatico, erano soliti occultare lo stupefacente, destinato alle piazze di spaccio Patavine, all’interno di un’autovettura a loro in uso ed appartenente ad un connazionale.

 

Tanto appurato, i poliziotti, avendo accertato che il mezzo era stato nel frattempo rimosso dalla pubblica via dalla Polizia Locale, proprio in prossimità dell’abitazione della coppia, in quanto privo del tagliando assicurativo, raggiungevano il luogo in cui la vettura -una KIA Carnival- era stata depositata in custodia.

 

La perquisizione, volta a ricercare la sostanza stupefacente, aveva consentito di rinvenire, occultato sotto la terza fila di sedili posteriori, una scatola in plastica contenente quasi 500 pastiglie di ecstasi e 79 grammi di “Ketamina”, utilizzata in genere per elaborare lo stupefacente noto come “crac”.

 

Gli ulteriori  approfondimenti investigativi provavano che l’auto in questione era in uso alla coppia da circa un anno (essendo stati più volte controllati dalle FF.OO a bordo della predetta autovettura), e che gli stessi, constata la rimozione dell’automobile, si erano rivolti insistentemente alla direzione del deposito, chiedendo, non la restituzione del mezzo, ma solo di poter “prelevare” gli oggetti in essa custoditi, mostrandosi particolarmente interessati al recupero.

 

Ricostruita l’illecita attività dei cittadini stranieri, i poliziotti li avevano denunciati in stato di irreperibilità, posto che gli stessi, dopo il sequestro dello stupefacente e dell’auto si erano allontanati da Padova facendo perdere le proprie tracce.

Questo, fino alla serata di ieri, quando l’uomo, rintracciato nel comune di Colonnella (TE) da una pattuglia della Polizia Stradale in servizio di istituto che lo ha controllato a bordo di un’autovettura utilitaria, intestata ad una connazionale, è stato condotto in carcere per scontare 7 anni di pena.


22/03/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

22/09/2018 07:28:56