Questura di Oristano

  • Via Beatrice D`Arborea - 09170 Oristano ( Dove siamo)
  • telefono: 078321421
  • email: gab.quest.or@pecps.poliziadistato.it

Arresto 23 enne per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, minacce gravi, violazione aggravata e mancata esecuzione dolosa di provvedimento del Giudice.

Nuovo intervento della Polizia di Stato per la prevenzione dei fenomeni di violenza domestica, contro i quali rimane alta l’attenzione dell’Autorità provinciale di pubblica sicurezza.     

M.M., 24 anni di Oristano, con precedenti di Polizia e una lunga storia di tossicodipendenza alle spalle, è stato tratto in arresto dalla Squadra Volante, al termine dell’ennesimo gesto di violenza in danno della madre C.C., classe 1965.

        M.M., già colpito da un provvedimento del Giudice di allontanamento dall’abitazione familiare e collocamento presso una comunità del cagliaritano, alle ore 21:00 del 3 maggio, violato il provvedimento, si è introdotto all’interno della casa, ha minacciato e percosso la madre.

        C.C., ha subito chiamato la Polizia mentre il figlio si è dato alla fuga. Visibilmente scossa e con evidenti segni di percosse al viso, la vittima, sperando di avere superato il peggio, ha rifiutato di fare ricorso alle cure mediche.

        Gli Agenti della Volante, invitata la donna a formalizzare denuncia hanno ripreso regolare servizio ma, neanche un’ora dopo, è giunta al 113 una nuova richiesta di intervento.

        M.M., abbattuta a calci la porta di accesso dell’abitazione materna, infatti, ha di nuovo violato il domicilio. Questa volta i Poliziotti, raggiunta velocemente l’abitazione, sono riusciti a bloccarlo e trarlo in arresto per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, minacce gravi, violazione di domicilio aggravata e mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del Giudice.

        Trascorsa la notte nelle celle di sicurezza della Questura, M.M. è stato condotto, nella mattinata seguente, davanti al Giudice Monocratico del Tribunale di Oristano per essere giudicato con rito direttissimo, a seguito del quale è stato condannato a scontare 8 mesi di detenzione.

 Nel pomeriggio di ieri, nelle more dell’esecuzione della condanna, a carico di M.M. è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere, per altro procedimento penale per fatti analoghi di maltrattamento, e pertanto è stato condotto alla casa di reclusione di Oristano-Massama.


05/05/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

25/09/2017 06:27:48