Questura di Novara

  • Piazza del Popolo, 1 - 28100 Novara ( Dove siamo)
  • telefono: 0321388111
  • fax: 0321/388777 - Polizia Stradale 0321/482633
  • email: gab.quest.no@pecps.poliziadistato.it

Intensificati i controlli in città

foto1

Intensificati i controlli in città: arrestati ladri di rame dalle Volanti della Questura di Novara.

Intensificata in questa settimana l'attività di controllo del territorio dalla Questura di Novara, nell'ambito della quale sono state identificate più di 300 persone e controllate un centinaio di autovetture e, in particolare, l'intervento delle Volanti ha consentito di arrestare i responsabili di un furto in atto presso la ditta "Calcestruzzo SpA" di questo V.le Gherzi. L'episodio si è verificato nella tarda mattinata di mercoledì scorso, quando è giunta al 113 la segnalazione di alcune persone sospette che si erano introdotte all'interno dell'area privata di viale Gherzi, facendone scattare l'allarme. Immediato l'intervento delle Volanti, così come tempestiva è stata l'attivazione delle ricerche dei malfattori. Determinanti i primi elementi raccolti dagli agenti delle Volanti e che hanno consentito di rintracciare nell'immediatezza i responsabili che si erano allontanati a bordo di un'autovettura, al cui interno sono stati rinvenuti diversi arnesi atti allo scasso e attrezzi che poco prima erano stati da loro utilizzati per recidere la rete di recinzione, ovvero un arsenale costituito da tenaglie, taglierini e cacciaviti. I tre soggetti sono quindi stati accompagnati in Questura per gli accertamenti di rito e nel contempo l'attività di sopralluogo ha consentito d'individuare sul luogo del reato dove erano già riusciti ad accatastare il materiale da portare via, tra cui alcune bobine di rame, cavi elettrici e altro materiale affine, già predisposto per essere asportato e verosimilmente da caricare nell'autovettura utilizzata per la fuga. Tre i soggetti coinvolti, due dei quali D. A. e D.A., padre e figlio, di nazionalità italiana e qui residenti, mentre il terzo complice è di origini albanesi regolarmente presente sul territorio nazionale, che sono stati arrestati in flagranza per tentato furto aggravato. L'attività svolta nell'immediatezza è stata estesa anche al loro domicilio ed ha consentito di rinvenire presso l'abitazione di D.A. di circa 20 Kg di fili elettrici contenenti rame e dei quali l'uomo non è stato in grado di giustificarne il possesso. È stato dunque indagato altresì per ricettazione, trattandosi verosimilmente di materiale di provenienza furtiva. In data odierna si è svolta l'udienza presso il tribunale di Novara, in esito alla quale è stata disposta la misura dell'obbligo di presentazione alla P.G. nei confronti di D.A., quarantenne e con precedenti specifici, mentre il figlio e l'altro complice, privi di precedenti, sono stati rimessi in libertà, contestualmente alla convalida dell'arresto.


01/04/2016

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

11/12/2017 20:08:28