Questura di Modena

  • Via Giovanni Palatucci, 15 - 41122 Modena ( Dove siamo)
  • telefono: 059/410411
  • email: gab.quest.mo@pecps.poliziadistato.it

Weekend del 2 giugno: grande impegno della Polizia di Stato sul fronte sicurezza

foto

Nel corso del weekend appena trascorso, la Polizia di Stato di Stato ha svolto sull’intero territorio della provincia di Modena, un’intesa attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità, con particolare riferimento ai reati predatori.

È stato infatti un fine settimana caratterizzato non solo dai festeggiamenti per l’anniversario della Fondazione della Repubblica Italiana, a cui si è aggiunto a Modena il "Mercato Europeo", ma anche da un esodo di numerosi cittadini, che approfittando del meteo favorevole, si sono allontanati dalla città verso le mete turistiche.

Proprio per questo motivo, la Polizia di Stato ha monitorato in maniera capillare soprattutto le zone residenziali al fine di scongiurare la commissione di furti in abitazioni, potenziando l’azione di prevenzione.

Nelle ultime 48 ore sono state complessivamente identificate 347 persone, di cui 141 straniere, e controllati 173 automezzi.

Un cittadino tunisino di anni 38 è stato tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato. Lo straniero aveva cercato di rubare tre paia di scarpe all’interno dell’esercizio commerciale “Stradivarius”, di via Emilia Centro, ma era stato intercettato dall’addetto alla sorveglianza che ha immediatamente richiesto l’intervento degli agenti che si trovavano in zona, in servizio di ordine pubblico in occasione del mercato europeo. La Squadra Volante, intervenuta in ausilio, ha poi accompagnato il malvivente in Questura, ove è stato trattenuto in attesa del processo con rito direttissimo. Il tunisino, sedicente e clandestino sul territorio nazionale, annovera a proprio carico numerosi precedenti di Polizia per furto aggravato, rapina impropria e ricettazione, nonché numerose condanne per reati contro il patrimonio, porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere, resistenza a pubblico ufficiale e spaccio di sostanze stupefacenti.

Tre stranieri, un albanese e due tunisini, sono stati deferiti all’A.G., rispettivamente per i reati di clandestinità, atti osceni ed inosservanza delle norme sugli stranieri.

Un cittadino italiano di anni 40, originario di Napoli, è stato denunciato in stato di libertà da personale della Sezione Polizia Postale di Modena per il reato di truffa informatica. L’uomo è responsabile di un raggiro via web ai danni di un ghanese, il quale attraverso un sito di vendite private on line, aveva acquistato un telefono cellulare Apple I-Phone Plus, versando la somma di euro 200,00 su di una carta prepagata intestata al truffatore, senza ricevere in cambio la merce. La Polizia di Stato consiglia a tutti i fruitori del web di prestare sempre massima attenzione e di adottare ogni cautela possibile quanto si effettuano acquisti on line.

Nella mattinata di ieri, presso gli Uffici della locale Sezione della Polizia Stradale si è presentato un cittadino italiano che, dimostrando alto senso civico, ha consegnato agli operatori un borsello, rinvenuto nelle vicinanze, contenente 1600 euro in denaro contante, oltre a vari effetti personali. Gli agenti, dopo aver effettuato i necessari accertamenti, sono riusciti a risalire al proprietario, riconsegnandoli quanto ritrovato.


04/06/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/09/2018 12:32:18