Questura di Massa Carrara

  • Via del Patriota n.1 - 54100 Massa Carrara ( Dove siamo)
  • telefono: 0585-4941
  • fax: 0585-494777
  • email: urp.quest.ms@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Operazioni antidroga delle “volanti” del Commissariato P.S. di Carrara: arresto di un noto pusher

Auto colori istituto

   L’evidenziata opportunità di implementare il controllo del territorio in concomitanza con le festività ferragostane, anche in virtù del significativo incremento di presenze in talune zone cittadine a maggiore vocazione turistica, ha determinato l’accentuazione di attività di pattugliamento territoriale nelle zona di Marina di Carrara, con particolare attenzione alle aree maggiormente frequentate da giovani e giovanissimi nei loro abituali luoghi di aggregazione, talvolta prescelta meta anche di spacciatori ed acquirenti. In tale ottica di rafforzata prevenzione e incisivo contrasto alla delittuosità “di strada”, nelle decorse serate personale della dipendente Squadra Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza ha operato mirati controlli i cui proficui esiti hanno prodotto significativi elementi di garanzia alla serena convivenza sociale. In particolare, nell’ambito delle descritte attività, in orario serale, le pattuglie impegnate hanno individuato un soggetto “noto” agli ambienti investigativi, il quale, alla vista degli operatori cercava di allontanarsi in una strada limitrofa tirando con se al guinzaglio un cane di media taglia.

   A questa evenienza, il personale di Polizia avviava un repentino inseguimento, ma, una volta raggiunto il soggetto, lo stesso aizzava l’animale contro uno degli agenti, senza, per fortuna, produrre conseguenze lesive. Al termine di una breve, ulteriore fuga, l’uomo veniva bloccato dagli altri Agenti intervenuti in loco, opponendo una energica azione di resistenza, al culmine della quale veniva distintamente percepito dagli operanti prelevare due involucri occultati nelle parti intime. L’involto più voluminoso veniva lanciato a terra ed immediatamente recuperato, mentre il secondo – di dimensioni più contenute – veniva, con subitanea rapidità, ingerito dal giovane nel cavo orale, nonostante il tentativo di opposizione da parte dei poliziotti.

   Immediatamente il soggetto veniva accompagnato presso l’ospedale massese, anche in conseguenza dell’insorgere di malesseri fisici, senza tuttavia verificare l’espulsione di quanto ingerito.

   Lo stesso, perseverando con crescente aggressività nella propria azione di resistenza, peraltro colpendo con violenti calci l’interno dell’abitacolo dell’autovettura di servizio, una volta giunto presso la struttura sanitaria, con espressione apertamente ostruzionistica rifiutava di riferire ai sanitari il prodotto dell’insana ingestione, verosimilmente ritenuta riconducibile a sostanza stupefacente, considerato che, nel frattempo,  la prima confezione rinvenuta risultava contenere 13 dosi di cocaina, per un peso complessivo pari a circa 5 grammi, pronte per essere immesse sul mercato unitamente a due piccole porzioni di hashish, pari a grammi 1. In ambito ospedaliero, dopo aver ingerito una soluzione somministratagli da personale medico per facilitare l’espulsione di quanto ingoiato, altamente pericoloso per la sua integrità fisica, il medesimo espelleva tre involucri, frammisti e compromessi con altro materiale organico.

   All’atto delle dimissioni l’indagato veniva tratto in arresto e sottoposto a temporanea custodia in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida. Questa, celebrata il giorno seguente, ha avuto esito confermativo di corretta esecuzione restrittiva ed ha portato all’irrogazione della misura coercitiva della custodia cautelare in carcere.

   Anche questa operazione, che si inquadra come le ultime di cui si è data recente notizia in una più estesa progettualità di preventiva valenza territoriale, eseguita con significativi risvolti repressivi, deve essere ricondotta ad una attenta e capillare azione di mirato controllo del Territorio, amplificata nel corso del periodo estivo  al fine di accentuare una determinata e incisiva presenza di pattuglie in tutto l’ambito cittadino di Carrara, in grado di produrre formale controllo sociale e corrispondente accrescimento del senso di sicurezza sociale, anche  intervenendo con mirata efficacia su di una ampia gamma di potenziali situazioni di criticità.


14/08/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

21/10/2017 19:36:27