Questura di Massa Carrara

  • Via del Patriota n.1 - 54100 Massa Carrara ( Dove siamo)
  • telefono: 0585-4941
  • fax: 0585-494777
  • email: urp.quest.ms@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Arrestato dalla squadra mobile giovane magrebino

VIOLENZA

Gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato nei giorni scorsi un cittadino nordafricano residente da alcuni tempi nella provincia apuana. L’arresto è avvenuto nei pressi del casello autostradale, quando lo stesso magrebino è stato bloccato dalla Squadra Mobile che lo seguiva nei suoi spostamenti.

J.A. nordafricano poco più che trentenne, soggetto già conosciuto dalla Forze dell’Ordine per reati in materia di stupefacenti e già presente irregolarmente sul territorio nazionale, nullafacente, era al centro di un fiorente commercio di sostanze stupefacenti che andava dal territorio della Versilia fino a tutta la riviera apuana. Soggetto scaltro, non tossicodipendente, aveva messo messo in piedi un narcotraffico dalle dimensioni consistenti, data la considerevole quantità di denaro di cui poteva disporre negli acquisti di stupefacenti, attraverso una fitta rete di contatti che diventavano a loro volta clienti abituali.

L’operazione “NEVE D’ESTATE”, condotta dagli agenti della Squadra Mobile della Questura apuana, ha consentito di far luce su questo personaggio attorno al quale ruotano altre posizioni al vaglio degli stessi investigatori:una donna italiana, anch’elle finita nella rete dei controlli e denunciata ed una serie di altri ‘collaboratori’ alle dipendenze del nordafricano.

L’indagine, partita alcuni mesi fa, è stata condotta con metodi sostanzialmente tradizionali: appostamenti anche notturni, pedinamenti, osservazioni con strumenti ottici di lontananza per evitare d’insospettire gli indagati, lunghi percorsi attraverso sentieri impervi hanno premiato l’attività degli uomini della Polizia di Stato. Ed è proprio durante uno di questi servizi investigativi che gli uomini della Mobile apuana sono riusciti a scoprire il nascondiglio della droga che il magrebino aveva ideato, con non poca fatica e fantasia:un posto impervio, difficile e pericoloso da raggiungere, se non dopo aver attraversato una complessa macchia di rovi e boscaglia, proprio a ridosso dei binari della ferrovia nella zona di Montignoso, quasi al confine con la zona di Montiscendi a Querceta. Ore passate a scavare sotto le traversine dei binari proprio nel posto dove l’imprendibile (era già sfuggito diverse volte a controlli e fermi da parte delle Forze dell’Ordine) magrebino aveva precedentemente nascosto il carico.

Dopo vari appostamenti gli agenti della Squadra Mobile sono riusciti cosi a stringere l’obiettivo e dopo aver pedinato l’indagato, al termine di una fase importante di acquisto di droga, sono andati a recuperare la droga nel nascondiglio.

Il risultato dell’operazione ha portato al ritrovamento e al sequestro di oltre 300 gr. Di sostanza stupefacente (cocaina) purissima e circa novemila (9.000) euro detenuti dal nordafricano. Nell’abitazione, perquisita dalla Polizia, gli agenti hanno trovato, oltre ad una parte del denaro nascosta in alcuni abiti, anche tutto il materiale idoneo al confezionamento delle dosi di droga, pronta per essere immessa sul mercato illegale della riviera, materiale consistente in bilancini di precisione, piccoli ritagli di cellophane utilizzati per il confezionamento della singola dose e sostanza da ‘taglio’.

Durante la perquisizione dell’autovettura, utilizzata per i suoi spostamenti, dal nordafricano gli agenti hanno ritrovato anche, occultati all’interno della leva del cambio, circa quattromila (4000) euro, frutto dei proventi illeciti del narcotraffico. Il soggetto si trova attualmente agli arresti presso il carcere di Massa.

 


12/07/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/10/2017 10:50:28