Questura di Massa Carrara

  • Via del Patriota n.1 - 54100 Massa Carrara ( Dove siamo)
  • telefono: 0585-4941
  • fax: 0585-494777
  • email: urp.quest.ms@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Arrestato scassinatore d'auto...socialmente pericoloso

Non paga i fornitori. Arrestata dalla Polizia.

Nei giorni scorsi questo cittadino Commissariato di Pubblica Sicurezza, in stretta sinergia operativa con specialistiche pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine “Toscana” di Firenze, ha disposto ed effettuato servizi di controllo del territorio “ad alto impatto”, estesi all’intero territorio comunale.

La specifica attività operativa, preordinata alla prevenzione e al contrasto di fenomenologie delittuose attinenti a reati contro il patrimonio ed inerenti il traffico di sostanze stupefacenti, ha comportato l’impiego di complessive 7 pattuglie, applicate in servizio continuativo di osservazione, perlustrazione e controllo dinamico di persone e autovetture in transito. Nell’arco del periodo di incrementata presenza, oltre 100 veicoli a motore sono stati sottoposti a vaglio preventivo e investigativo, anche grazie all’apporto del “Sistema Mercurio”; parimenti, circa 100 persone sono state soggettivamente identificate e transitate in analisi territoriale di incidenza delittuosa.

In tale ottica di intensificata presenza territoriale, la rafforzata attività preventiva ha portato all’arresto in flagranza di reato di un quarantunenne carrarese, F.A., già gravato da un elevato numero di pregiudizi di polizia e precedenti penali specifici, per tentato furto aggravato su un automezzo posteggiato sulla pubblica via.

In particolare, in tarda serata, il proprietario dell’automezzo segnalava alla locale Sala Operativa la presenza sospetta di un individuo che tentava con insistenza di aprire manualmente la portiera posteriore per accedere all’abitacolo, all’interno del quale erano custoditi utensili da lavoro e materiale edile. Riferiva che, dopo avergli intimato di cessare la sua condotta, il sospetto si allontanava per poi fare ritorno al veicolo a distanza di pochi minuti: i tentativi di intrusione si facevano più incisivi, portando alla rottura del tergicristallo posteriore con l’ausilio di un arnese metallico, ed alla forzatura della sicura per l’apertura della portiera. Diramata la nota di emergente rilievo, una pattuglia si portava tempestivamente sul posto, dove constatava che il soggetto proseguiva imperterrito ad armeggiare freneticamente per onorare i suoi propositi delittuosi. Alla vista degli operatori delle “Volanti” si liberava dell’arnese, lanciandolo nella vegetazione circostante: verificata l’impossibilità di guadagnarsi la fuga, dava in escandescenze proferendo frasi gravemente oltraggiose e minacce di morte al loro indirizzo. L’animosità verbale sfociava in violenza fisica quando il F.A., in evidente stato di alterazione psicofisica dovuto presumibilmente ad abuso di sostanze stupefacenti ed alcoliche, colpiva con un calcio un agente, cagionandogli lesioni alla gamba successivamente giudicate guaribili in giorni 7.

Nel tentativo degli operatori di immobilizzarlo e collocarlo all’interno dell’autovettura di servizio per sottoporlo ad arresto, il F.A. continuava ad opporre veemente resistenza, cagionando danni all’abitacolo.

Posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il carrarese veniva sottoposto a temporanea custodia in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida. Questa, celebrata il giorno seguente, ha avuto esito confermativo di corretta esecuzione restrittiva ed ha portato all’irrogazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

 


30/03/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

17/10/2017 11:55:54