Questura di Massa Carrara

  • Via del Patriota n.1 - 54100 Massa Carrara ( Dove siamo)
  • telefono: 0585-4941
  • fax: 0585-494777
  • email: urp.quest.ms@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Arresto delle “Volanti” di una cittadina nigeriana responsabile di violenza ed interruzione di pubblico servizio in ambito ferroviario

controlli treni

 

 

Il Commissariato di P.S. di Carrara, nel corso della notte, ha tratto in arresto una giovane donna di nazionalità nigeriana, la quale veniva sorpresa dal capo treno, con funzione di controllore, priva del titolo di viaggio sulla linea Pisa Centrale – Pontremoli.

A tal proposito il menzionato dipendente della società “Rete Ferroviaria di Rete Italia” di  Trenitalia” invitava la donna ad esibire il titolo di viaggio e a fornire le proprie generalità contestando alla stessa la violazione del caso informandola, che in caso di mancato pagamento, avrebbe dovuto scendere alla prima fermata utile prevista nella Stazione di Carrara Avenza.

La donna non solo si rifiutava di pagare la corsa ma assumeva un contegno reticente in merito alle proprie generalità impedendo, di fatto, di procedere alla contestazione del caso. Giunti allo scalo di Carrara Avenza il capotreno faceva scendere la donna e ricevuto dal macchinista il segnale di partenza, chiudeva le altre porte del convoglio. In questa circostanza si sentiva afferrare per la cravatta dalla straniera priva di biglietto, la quale, una volta scesa, inveiva nei suoi confronti trascinandolo verso la banchina con particolare vigore. Il controllore doveva dunque difendersi dall’aggressione della donna che si accaniva con veemenza strattonandolo, colpendolo, graffiandolo e riuscendo a sottrarsi da questa azione solo per l’intervento di alcuni passeggeri corsi in suo soccorso.

Sul posto gli Operanti della Squadra Volante si avvedevano della presenza del capotreno visibilmente in stato di shock dovuto all’aggressione subita, in palese equilibrio precario con evidenti sanguinamenti dalla tempia sinistra e dal petto, resi più evidenti dalla camicia della divisa che mostrava profonde lacerazioni, unitamente a numerosi graffi  in prossimità del collo.

Poco distante, si rintracciava l’autrice del fatto anch’essa in forte stato d’agitazione che continuava ad inveire nei confronti del capotreno.  Sul posto, veniva richiesto l’intervento di personale del servizio di emergenza del 118, che provvedeva all’accompagnamento a bordo di ambulanza, sia della donna che del capotreno,  presso il pronto soccorso del presidio ospedaliero Apuano di Massa. La donna veniva subito dimessa dal pronto soccorso mentre il capotreno veniva trattenuto sino a tarda notte per lesioni aggravate con compromissione delle costole e del rachide cervicale.

In considerazione del disagio causato il convoglio non poteva riprendere la marcia motivo per cui i passeggeri venivano imbarcati su differenti convogli mentre il treno in questione ripartiva alle ore 22.10 circa dalla stazione di Carrara Avenza (con circa 79 minuti di ritardo), privo di passeggeri, per il ricovero presso la stazione di destinazione.

Per i motivi sopra richiamati la straniera veniva tratta in arresto per i delitti di resistenza ad incaricato di Pubblico servizio, lesioni personali aggravate, interruzione di Pubblico Servizio oltre che rifiuto di fornire le proprie generalità.  Dopo la rituale redazione degli atti l’arrestata veniva qui trattenuta in attesa del celebrando rito per direttissima.


04/05/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

17/11/2018 04:00:53