Questura di Mantova

  • Piazza Sordello n.46 - 46100 MANTOVA ( Dove siamo)
  • telefono: 03762051
  • email: gab.quest.mn@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

GIU' LE BARRIERE SU LE BANDIERE Convegno: Dalle reti di protezione alle reti di relazione.

VERSO UNA NUOVA CULTURA SPORTIVA

GIU' LE BARRIERE… SU LE BANDIERE

E' un'utopia pensare ad un giorno in cui le barriere poste a protezione del campo, ma anche quelle poste fuori dagli stadi, a separazione dei tifosi avversari, possano essere abbattute? Che i tifosi possano andare a vedere la partita senza timore, impegnandosi a fare un tifo caldo e colorato per la propria squadra? Che ancora possano essere portati all'interno degli stadi striscioni che inneggiano alla propria squadra, creativi, divertenti, magari anche goliardici, ma non offensivi del buon gusto e della sensibilità altrui? Che non accadano più eventi violenti a margini di incontri di sport?

Il 12 maggio 2008 al Teatro Bibiena di Mantova si è tenuto il convegno "GIU LE BARRIERE, SU LE BANDIERE - Dalle reti di protezione alle reti di relazioni verso una nuova cultura sportiva", dove sono stati posti quesiti ai prestigiosi protagonisti del mondo dello sport nazionale che sono intervenuti sul palco del Teatro cittadino.

L'iniziativa su pone a conclusione del progetto "Perché tifo Mantova - Vivere in curva senza sbandare" che ha coinvolto quest'anno oltre 300 ragazzi delle scuole medie e superiori della città di Mantova. L'idea guida è promuovere una riflessione sull'etica sportiva, sulla conoscenza e sul rispetto delle regole del gioco, sull'abbattimento dei reciproci pregiudizi, partendo dalle diverse esperienze degli attori in campo, giocatori, allenatori, arbitri, tifosi, forze dell'ordine, media, educatori.

L'intenzione è di affrontare questa tematica lontano dall'emergenza e dalla reazione emotiva che si verifica quando accade un fatto negativo, affinché il discorso non si fermi solo all'adozione di provvedimenti di tipo repressivo ma si incominci a prendere in considerazione l'ottica della prevenzione.

Approfondendo questo tema si scopre che nel nostro Paese sono tanti i semi positivi che vengono piantati, tanti i progetti che in sede locale vengono promossi. Così da Genova partono schiere di bambini per andare in trasferta a Empoli, così a Firenze è nato il progetto far play, così a Roma è sorta la fondazione Gabriele SANDRI. Di questo e molto altro si parlerà il 12 maggio, perché è importante che tutto questo movimento di giovani, di valori, di esperienza venga conosciuto, si diffonda e possa essere replicato.

I moderatori Daniele CAIOLA e Valentina BALLARINI della redazione sportiva di Sportitalia, che si sono distinti in questi anni per un modo nuovo di proporre il calcio e lo sport, sottolineandone le positività più che i conflitti e le proteste, favoriranno il dialogo tra i protagonisti, facendone emergere le varie posizioni, curiosità, sentimenti.

Durante tutto il convegno, è stata data voce ai protagonisti dei progetti, idee e laboratori più innovativi a livello nazionale, favorendo il dibattito con il pubblico che ha arricchito la riflessione comune.


09/05/2008
(modificato il 29/05/2008)

23/08/2019 00:27:23