Questura di Mantova

  • Piazza Sordello n.46 - 46100 MANTOVA ( Dove siamo)
  • telefono: 03762051
  • email: gab.quest.mn@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Espulso pluripregiudicato già evaso lo scorso anno dal Centro per i Rimpatri di Trapani

espulsione

Gli Agenti della Volante e dell’Ufficio Immigrazione hanno proceduto, nella giornata di ieri, ad eseguire l’espulsione con accompagnamento al Centro per i Rimpatri di Torino di un cittadino tunisino classe 1989, con a carico innumerevoli precedenti penali per spaccio di sostanze stupefacenti, rapina, furto aggravato, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Per riportare solo le ultime azioni criminali del cittadino tunisino, si rappresenta che nel 2018 il soggetto veniva arrestato in flagranza di reato dalle Volanti in Piazza Dante per furto, e, successivamente, sempre dalla Squadra Volante, per resistenza e violenza  a pubblico ufficiale, mentre nel 2017, era stato tratto in arresto per furto in un Centro Commerciale: queste sono solo le condotte criminali più recenti tenute dal soggetto, che, dal suo primo ingresso in Italia avvenuto nel 2012 attraverso la Frontiera di Ventimiglia nascosto in un fugone, ha collezionato innumerevoli pregiudizi penali, anche di natura violenta ed utilizzando svariati “alias”.

Lo scorso novembre 2018,  dopo la sua scarcerazione  per  furto aggravato e violenza a pubblico ufficiale, il tunisino veniva accompagnato dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Mantova presso il C.P.R. di Trapani, ove doveva essere trattenuto fino alla sua identificazione e successiva espulsione nel Paese di origine.

Dopo circa un mese di permanenza in quel Centro, però, il pregiudicato tunisino compiva atti di autolesionismo allo scopo di ottenere il ricovero presso il locale Pronto Soccorso, da  cui fuggiva facendo perdere le sue tracce.

Successivamente la sua presenza veniva segnalata nella nostra Provincia, in cui ha reiterato le sue condotte criminali e pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica, vivendo di espedienti e commettendo reati.

Nella giornata di ieri, il soggetto veniva rintracciato presso il locale dormitorio comunale da personale della Squadra Volante: dopo aver ingaggiato una colluttazione con la Polizia ed aver tentato di fuggire attraverso la finestra della stanza ove dormiva, veniva prontamente bloccato dagli Agenti ed accompagnato in Questura.

Con un servizio di scorta “rinforzato” – stante l’indole pericolosa del soggetto- gli Agenti della Questura procedevano, quindi,  al suo accompagnamento al Centro per i Rimpatri di Torino, per la successiva espulsione ed accompagnamento nel proprio Paese d’origine.

 


02/08/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/09/2019 00:18:00