Questura di Macerata

  • Piazza della Libertà, 15 - 62100 MACERATA ( Dove siamo)
  • telefono: 073325411
  • email: urp.quest.mc@pecps.poliziadistato.it

Il Questore lotta anche al crimine commesso in “rete”- truffe on-line: 42 persone denunciate dalla polizia postale nel 2018

Polposta

comunicato stampa del 19 dicembre 2018

Il commercio elettronico e gli acquisti on-line, stanno cambiando in modo importante le abitudini di vita dei cittadini ed in particolare il modo di fare acquisti delle persone che infatti sempre piu’ spesso comprano merce attraverso internet anziché in negozio visti anche i prezzi a volte piu’ vantaggiosi. Purtroppo pero’, non sempre l’acquisto effettuato in rete va a buon fine e, a fronte del prezzo pagato, l’utente non riceve  a casa il bene acquistato o riceve merce avente caratteristiche diverse rispetto a quella desiderata subendo quindi una truffa cosiddetta “on-line”.

Nell’anno in corso,  la Polizia Postale di Macerata ha ricevuto ben 150 denunce da parte di cittadini truffati a seguito di acquisti effettuati in rete, a fronte delle quali, dopo complesse e prolungate indagini svolte dalla stessa Polizia Postale, fino ad ora state deferite all’Autorità Giudiziaria 42 persone, mentre i restanti responsabili sono in corso di identificazione.

Gli acquisti on-line com’è noto, si intensificano nel periodo che precede le festività Natalizie, ecco allora qui di seguito alcuni consigli della Polizia di Stato, rivolti ai cittadini che si apprestano ad acquistare i regali di Natale o piu’ in generale oggetti attraverso siti specializzati presenti in rete:

  •  Porre attenzione al “feedback” assegnato al venditore. E´ preferibile che sia alto.
  • In caso di primo acquisto, soprattutto su siti non conosciuti o su negozi on-line di recente costituzione valutare la possibilità di pagamento con modalità di contrassegno.
  • Utilizzare il servizio di deposito a garanzia che permette all´acquirente di pagare una società che svolge il trasporto e, solo dopo l´avvenuta ricezione dell´oggetto, di autorizzare il pagamento al mittente.
  • Il bonifico bancario è molto sicuro poichè si ha traccia di tutta la transazione. É necessario però recarsi presso la propria banca o ottenere un conto corrente on-line ed effettuare lo stesso tramite Internet.
  • L’assegno bancario inviato per posta tramite raccomandata è abbastanza sicuro e può essere incassato presso la banca del venditore.
  • Chiedere al venditore più dati possibili così da avere una ragionevole certezza della identità della persona.
  • Diffidare di prodotti venduti a prezzi estremamente vantaggiosi.
  • E’ sempre consigliato acquistare e vendere nel territorio italiano in quanto la tutela legale è completa.
  • Preferire l’utilizzo di carte prepagate che possono essere ricaricate in anticipo con la quantità di denaro da utilizzare.
  • Dubitare di venditori che non forniscono utenze di telefoni fissi.
  • Dubitare di chi fornisce indirizzi ubicati presso caselle postali.
  • Evitare di fornire ove possibile dati personali e diffidare da richieste di ulteriori dati oltre quelli già forniti.

 


19/12/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/03/2019 16:20:00