Questura di Macerata

  • Piazza della Libertà, 15 - 62100 Macerata ( Dove siamo)
  • telefono: 073325411
  • email: urp.quest.mc@pecps.poliziadistato.it

Controlli a tappeto della polizia di stato a Macerata: due nigeriani in arresto per violenza e lesioni a personale della Polizia di Stato.

macerata controlli

comunicato stampa del 29 marzo 2018

Continuano i controlli a tappeto della Polizia di Stato a Macerata, così come avviene aramai da oltre un mese, con l’arrivo del Questore Dr. Antonio PIGNATARO, con l’obiettivo di assicurare la massima legalità e la massima sicurezza nel territorio provinciale.

In tale ottica, al fine di raggiungere l’obiettivo, anche questa mattina sono stati predisposti servizi finalizzati in particolare a debellare i fenomeni connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti e al contrasto dell’immigrazione clandestina nella nostra provincia. Sono state intensificate le attività di prevenzione e di controllo del territorio anche in vista delle festività pasquali e sono state impiegate numerose pattuglie soprattutto  nei luoghi di aggregazione come giardini Diaz, Terminal bus, centri commeriali, locali  pubblici frequentati da giovani, nonché presso i parcheggi dei supermercati della città, in questi giorni particolarmente affollati.

Nel corso di un controllo effettuato in zona Collevario, gli agenti hanno proceduto all’identificazione di due extracomunitari che sostavano davanti ad un supermercato in prossimita’ del deposito dei carrelli. Nella circostanza  i due, rispettivamente di 28 e 33 anni di origini nigeriane, da subito visibilmente insofferenti al controllo, si rifiutavano di esibire i propri documenti scappando subito dopo al fine di sottrarsi al controllo. Inseguiti a piedi dai poliziotti, gli stessi venivano raggiunti dopo qualche centinaio di metri.  I due soggetti hanno reagito violentemente, aggredendo un funzionario di Polizia ed un sott’ufficiale a cui venivano sferrati calci e pugni.

Il funzionario è stato colpito da un pugno al volto. I due poliziotti sono stati feriti e dopo le cure del pronto soccorso, hanno avuto una prognosi di alcuni giorni.

Per i fatti accaduti i due individui sono stati arrestati per i reati di violenza e lesioni al  personale della Polizia di Stato e condotti in Questura per l’ identificazione. Dai ricontri di Polizia effettuati è emerso che uno dei due, ovvero il 28enne, è recidivo perché già condannato in passato per gli stessi reati.

 

Civitanova Marche: arrestato perché rientrato illegalmente in italia dopo essere stato espulso

In linea con l’obiettivo di legalità e sicurezza previssato dal Questore di Macerata, i poliziotti del  Commissariato di P.S. di Civitanova Marche, hanno pattugliato le zone  maggiormente  a rischio sotto il profilo dello spaccio di stupefacenti ed in paricolare la zona   “Villa Pini” frequentata da tossicodipedenti.

Nel corso delle operazioni, gli agenti della Polizia di Stato  hanno proceduto al controllo e all’identificazione di circa 20 persone e al controllo di 16 veicoli. Nella rete della Polizia sono caduti due cittadini tunisini, entrambi pluri pregiudicati per reati inerenti il traffico di sostanze stupefacenti.  Uno di questi infatti, 31 anni, risultava essere rientrato clandestinamente in Italia dopo essere stato espulso. Per questo motivo, l’uomo è stato tratto in arresto. Il connazionale di cui era in compagnia invece,  sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di ben 1680 euro che da immediati riscontri effettuati, sono risultati essere il provento dell’attività di spaccio posta in essere dall’uomo in varie zone della città. Per questo motivo il giovane, 25 anni, è stato deferito all’A.G. per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.  Sono stati sequestrati i cellulari dei due soggetti al fine di ricostruire i movimenti dei due. 

 

Nel corso dei servizi svolti nella giornata di ieri sono state identificate 314 persone e controllati 254 veicoli. La Polizia Stradale ha elevato 133 verbali per violazioni al codice della strada.   

- I controlli della Polizia di Stato proseguiranno senza interruzione anche durante le festività nonostante i segnali di insofferenza registrati da alcuni giorni e culminati oggi con una reazione violenta nei confronti dei poliziotti, dovuti  all’insofferenza di alcuni soggetti ai controlli attuati dalla Polizia di Stato finalizzati al mantenimento della  legalità, come pianificato dal Questore di Macerata

- In tale ottica, a Civitanova Marche nei pressi di un Centro Commerciale sono stati rintracciati tre giovani cittadini tunisini sprovvisti di documenti e clandestini sul territorio nazionale. Gli stessi erano già gravati da provvedimenti di espulsione e pertanto sono stati accompagnati al CPR (Centro per rimpatri) di Torino per il rimpatrio in Tunisia.

- Un altro cittadino nigeriano ed un cittadino marocchino, fermati dai Carabinieri rispettivamente a Tolentino e San Severino Marche, entrambi clandestini sono stati  espulsi dal territorio nazionale.    


30/03/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

24/09/2018 17:35:47