Questura di Macerata

  • Piazza della Libertà, 15 - 62100 Macerata ( Dove siamo)
  • telefono: 073325411
  • email: urp.quest.mc@pecps.poliziadistato.it

Arrestati gli autori di una rapina in abitazione di Civitanova Marche, effettuata nel marzo scorso.

Tentano rapina all’Ufficio Postale

comunicato stampa del 11 novembre

Nel pomeriggio di ieri gli agenti del Comm.to di P.S. di Civitanova Marche hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di due pluripregiudicati per reati contro il patrimonio e per reati connessi agli stupefacenti rispettivamente di 39 e 48 anni, uno originario della nostra provincia e l’altro di origini campane individuati. I due sono accusati del reato di rapina per aver aggredito e picchiato violentemente i proprietari di un’abitazione di Civitanova Marche ove gli stessi erano stati sorpresi a rubare.

I fatti risalgono al pomeriggio del 21 marzo scorso, allorquando gli agenti del Comm.to di P.S. di Civitanova Marche erano intervenuti in un’abitazione nel comune ove era stato segnalato un furto in appartamento. Due fratelli, che aveva richiesto l’intervento della volante, riferivano ai poliziotti che poco prima due uomini avevano perpetrato un furto all’interno dell’abitazione dove vive la loro madre e che all’arrivo degli stessi, uno dei due malviventi, sorpreso nell’abitazione, aveva ingaggiato una colluttazione, per poi fuggire a piedi in direzione SS.16, inseguito da un testimone che pero’ non era riuscito a raggiungerlo. L’altro malvivente che al loro arrivo si trovava fuori, era riuscito a darsi subito alla fuga. Nella circostanza i malviventi erano riusciti ad impossessarsi di gioielli e svariati orologi per un valore totale di alcune migliaia di euro.

Alcuni giorni dopo, i due fratelli, mentre si trovavano a bordo della loro autovettura, transitando a Civitanova Marche in C.so Umberto I°, notavano uno dei malviventi che li aveva rapinati. Il malvivente accortosi di essere stato riconosciuto si era dato pero’ a precipitosa fuga a piedi, dileguandosi nei vicoli intorno al centro di Civitanova Marche. Gli agenti del Commissariato subito informati, proseguivano l’attività di indagine attivata dal giorno della rapina acquisendo le immagini delle telecamere poste nei pressi della predetta via il cui esame consentiva l’identificazione del malvivente, 39enne, residente in provincia, già conosciuto dagli uomini del Comm.to.

Le successive indagini, consentivano poco dopo di identificare anche il secondo malvivente, 48 anni di origini campane residente in provincia, anch’esso conosciuto dagli agenti di Polizia. Entrambi i soggetti erano già conosciuti al Commissariato di P.S. anche perchè oggetto di segnalazioni da parte di cittadini in quanto erano stati visti piu’ volte aggirarsi in modo sospetto tra le auto in sosta in città.

Il complesso lavoro degli investigatori del Comm.to di P.S. di Civitanova Marche si è svolto attraverso l’esame dei filmati delle telecamere istallate nella zona in cui era stato avvistato il primo malvivente, l’esame dei tabulati telefonici nonché attraverso l’acquisizione di ulteriori elementi di prova, grazie ai quali sono riusciti ad identificare i due malviventi che nel corso della rapina hanno causato anche lesioni ai due fratelli giudicate guaribili in trenta giorni.

I due arrestati sono stati condotti il primo presso il carcere di Ancona-Montacuto e il secondo presso il carcere di Marino del Tronto (AP).

 


14/11/2017

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/10/2018 03:43:36